Questo meraviglioso lago a forma di cuore si trova in Italia ed è un sogno a occhi aperti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In Abruzzo si trova uno dei laghi più affascinanti della nostra penisola: uno specchio d'acqua dalle sfumature che vanno dall'azzurro al verde smeraldo che - visto dall'alto - colpisce per la sua particolare forma a cuore. Vi portiamo alla scoperta del lago di Scanno

Forse vi sarete imbattuti in foto che immortalano uno splendido lago a forma di cuore. No, non si tratta di fotomontaggi. Questo specchio d’acqua, a dir poco unico, esiste davvero e abbiamo la fortuna di averlo proprio in Italia. Stiamo parlando del lago di Scanno, incastonato fra i boschi dell’Abruzzo.

Curiosi di scoprire qualcosa di più su questo luogo magico? Scopriamo dove si trova esattamente, come raggiungerlo e i periodi consigliati per ammirarlo dal vivo.

@greenme_it

Alla scoperta di paesaggi mozzafiato in Italia! Voi avete mai visto il “cuore d’Abruzzo”? ❤️ #lecosechenonsai #tiraccontolitalia #abruzzo #lagodiscanno #imparacontiktok #traveltiktok

♬ DAYDREAM – Jane’s Party

Lago di Scanno: origine e caratteristiche

Il meraviglioso lago – le cui acque vanno dalle tonalità del verde smeraldo all’azzurro – sorge ai piedi dei fitti boschi della Montagna Grande, sul confine del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Questo particolare specchio d’acqua ha avuto origine a seguito di un’imponente frana, probabilmente post-glaciale, staccatasi staccatasi dalle pendici sud-occidentali del Monte Genzana (appartenente ai Monti Marsicani), che ha sbarrato la valle.

Il lago, considerato il più suggestivo d’Abruzzo, colpisce per la sua forma a cuore. In realtà è più una questione di prospettiva: infatti più lo si ammira dall’alto, più si noterà questa speciale caratteristica.

lago di scanno

©greenMe

Lo specchio d’acqua abruzzese lungo 1632 metri e largo circa 689 metri. Quando il livello dell’acqua è al massimo il lago di Scanno raggiunge anche 36 metri di profondità. Il livello delle acque rimane stabile per via della presenza di emissari sommersi, dato che l’evaporazione causata dal clima è minima. Nei mesi più freddi la superficie del lago di Scanno si congela e lo scenario diventa ancora più pittoresco.

Per la purezza delle sue acque balneabili, il lago di Scanno ha ottenuto la prestigiosa Bandiera Blu anche quest’anno.

Come raggiungere il lago a forma di cuore

Ma come raggiungere questo gioiellino abruzzese? L’affascinante specchio d’acqua rientra nella provincia dell’Aquila e dista meno di 10 minuti di auto dal centro del borgo di Scanno, da cui prende il nome.

Per ammirare questo spettacolo della natura e notare la sua caratteristica forma a cuore bisogna seguire il percorso noto come il Sentiero del Cuore.

sentiero lago di scanno

©greenMe

L’escursione ha inizio dalle rive del lago di Scanno. Dopo aver raggiunto l’eremo di Sant’Egidio, una piccola chiesa del ‘600 che sorge sull’omonimo colle, si arriva ad un punto panoramico da cui godere di una vista mozzafiato. L’itinerario ha la durata di circa un’ora ed è adatto anche alle persone meno esperte (sempre meglio, però, indossare scarpe da trekking).

Quando visitarlo

Il lago di Scanno è indubbiamente uno degli spettacoli naturali italiani che vale la pena visitare. Se volete ammirarlo dal vivo e vivere l’esperienza dell’escursione, vi consigliamo di organizzare una gita in primavera inoltrata o nella stagione estiva (in cui potete anche fare un bagno indimenticabile), evitando il mese di agosto e i giorni festivi per non trovare troppi turisti.

Se amate i colori variopinti della natura, l’autunno è il periodo ideale per visitare il lago di Scanno, reso ancora più suggestivo dalla magia del foliage. Sconsigliati i mesi più freddi specialmente se soffrite il freddo, ma anche perché a causa della presenza di ghiaccio si rischia di scivolare durante l’escursione.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Turismo Abruzzo

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook