b2ap3_thumbnail_giardino-degli-abbracci.jpg

Healing Garden, nasce il giardino degli abbracci

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In Italia arriva un nuovo esempio di ortoterapia. Si trata di Healing Garden: è nato il giardino degli abbracci, un sogno che si realizza. Si tratta di un progetto realizzato da architetti e progettisti che si sono offerti come volontari per dare vita a un giardino terapeutico e a un orto sinergico in un ospedale pubblico, il San Carlo di Milano.

Proprio presso questo ospedale venerdì 12 giugno avverrà l’inaugurazione di Healing Garden alla presenza dell’Assessore alla Salute e Vicepresidente di Regione Lombardia Dott. Mario Mantovani.

Si tratta di un innovativo percorso percettivo e sensoriale progettato per promuovere e migliorare la Salute e il Benessere delle persone che ne usufruiscono: pazienti, famigliari e persone che quotidianamente vivono l’Ospedale. Un progetto votato alla ricerca del benessere fisico, mentale e sociale, le tre sfere della salute indicate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Si tratta di un supporto. Di un aiuto.

Sappiamo tutti che la Natura è il luogo dove chiunque riesce a rigenerarsi per questo essa può essere considerata un supporto, un aiuto, spiegano gli organizzatori del progetto. Ciò accade spontaneamente in maniera più o meno consapevole.

La Natura è il luogo nel quale tutti noi cerchiamo rifugio quando siamo esausti del carico di stress che accumuliamo nel corso del nostro frenetico quotidiano. Di per sé, questa serie di significati, basterebbe ma, in realtà, non è solo questo.

Healing Garden è costituito da 2 aree principali.

Il Giardino degli abbracci: un percorso percettivo e sensoriale formato dall’alternarsi di aiuole a cumulo con specifiche specie erbacee, arbustive ed arboree.

L’Orto sinergico: un percorso che si sviluppa tra aiuole coltivabili e il frutteto, dove poter svolgere differenti attività terapeutiche.

Nel Giardino degli abbracci si trova un vero e proprio percorso sensoriale. Un percorso sinuoso con differenti gradi di pendenza e differenti punti visivi catalizzanti: gli Abbracci. Gli Abbracci sono aiuole, a cumulo, costituite da differenti specie arbustive ed erbacee perenni, ognuna con una differente cromia, proprio per stimolare, in chi percorre il sentiero, diverse emozioni.

I colori vanno dal rosso, al giallo-arancio, al lilla-azzurro, al rosa fino a concludersi con il bianco. Le specie che verranno impiegate sono state scelte anche per la loro forma, la loro grandezza, la loro consistenza e superficie fogliare, il loro profumo, la mutabilità e trasformazione durante le stagioni, il loro possibile impiego (in cucina, in profumeria, in artigianato, arte …) il loro valore simbolico.

Studi medici e test scientifici che sono già stati condotti in altri stati europei e negli Stati Uniti d’America, ci ricordano quanto un luogo naturale possa davvero ridurre lo stress, l’ansia, i tempi di degenza, il consumo di farmaci e quanto, attività terapeutiche ad esso collegato, favoriscano il benessere e la guarigione (es. ortoterapia, riabilitazione fisioterapica, psichica, etc…).

Per questo motivo Healing Garden sarà un luogo di accoglienza, di scambio e di relazione, ma anche di informazione e formazione, con un’apertura verso scuole, associazioni di volontari e contadini.

Qui maggiori informazioni sull’inaugurazione di Healing Garden del 12 giugno 2015.

Marta Albè

Leggi anche: Garden Therapy: il vero benessere è in giardino

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook