Pierre Rabhi, il fondatore dell’agroecologia per la prima volta in Italia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Pierre Rabhi, il fondatore dell’agroecologia per la prima volta in Italia. Pierre Rabhi, il contadino-filosofo e saggista francese di origini algerine, fondatore dell’agroecologia sarà per la prima volta in Italia a Torino, il prossimo 31 maggio. L’incontro con il pubblico, dal titolo “La sintonia della terra” è fissato presso il Museo di Scienze Naturali. Un secondo incontro sarà possibile nella giornata di sabato 1° giugno, in occasione del Premio Agricoltura Civica Award 2013 promosso da AiCare, l’Agenzia Italiana per la campagna e l’agricoltura responsabile ed etica. E’ previsto un terzo incontro per domenica 2 giugno 2013, ancora una volta a Torino.

 

Pierre Rabhi, il contadino-filosofo e saggista francese di origini algerine, fondatore dell’agroecologia, sarà per la prima volta in Italia, a Torino, il prossimo 31 maggio. L’incontro con il pubblico, dal titolo “La sinfonia della terra”, è fissato presso il Museo di Scienze Naturali. Un secondo incontro sarà possibile nella giornata di sabato 1° giugno, in occasione del Premio Agricoltura Civica Award 2013 promosso da AiCare, l’agenzia italiana per la campagna e l’agricoltura responsabile ed etica. È previsto un terzo incontro, per domenica 2 giugno 2013, ancora una volta a Torino.

Venerdì 31 maggio 2013, alle ore 21, presso il Museo Regionale di Scienze Naturali, in Via Giolitti 36, a Torino, avrà luogo un incontro con Pierre Rabhi dedicato all’agroecologia e al consumo responsabile, dal titolo “La sinfonia della Terra”. Seguirà un estratto del documentario “Il mio corpo è la terra”. L’ingesso all’evento è libero.

Sabato 1° giugno 2013, alle ore 15, presso l’Auditorium del Cottolengo di Via Cottolengo 12, a Torino, Pierre Rabhi sarà presente alla premiazione del concorso Agricoltura Civica Award, dedicato alle buone pratiche di agricoltura civica presenti nel Paese e che appare necessario aiutare ad emergere.

Domenica 2 giugno 2013, alle ore 21, presso il Cinema Massimo di Torino, in via Verdi 18, Pierre Rabhi interverrà in occasione della proiezione dell’intervista-documentario “Il mio corpo è la terra”, con la regia di Carola Benedetto e Igor Piumetti.

Il weekend dedicato alla figura di Pierre Rabhi è stato organizzato da Gruppo Del Cerchio e da AiCare (Agenzia Italiana per la Campagna e l’Agricoltura Responsabile e Etica), con il supporto di Coldiretti Torino ed in collaborazione con Cinemambiente, Cottolengo, Camera di Commercio di Torino e Alliance Française Torino. In attesa dell’arrivo di Rabhi, il 23 maggio, grazie all’associazione torinese CISV, si potrà assistere in anticipo alla proiezione del documentario-intervista “Il mio corpo è la terra”. L’appuntamento è per mercoledì 23 maggio, dalle 18 alle 20, in Corso Chieri 121/5, a Torino.

Aboboras gruppo Bio-Folk

Aboboras durante una performance

A seguire, letture itineranti, musica “bio-folk” dal vivo con il Gruppo Aboboras (ritratto nelle precedenti immagini) e racconti di esperienze, in particolare due testimonianze in diretta dall’Africa (Mali e area Saheliana) con la volontaria internazionale Sara Fischetti, e dall’America Latina. Introducono la serata Carola Benedetto del Festival Per Sentieri e Remiganti e Davide Giachino di CISV. Stefania Fumagalli di Coldiretti Torino illustrerà poi le prospettive dell’Agricoltura Sociale come strumento d’innovazione. L’evento organizzato da CISV è teso a preparare i partecipanti all’incontro con Pierre Rabhi, da 30 anni impegnato in Africa per restituire al continente la sua autonomia alimentare e salvaguardarne il patrimonio ecologico e nutritivo.

Per ulteriori informazioni: ufficiostampa@cisvto.org

Fonte foto: Cisv.org

Marta Albè

Puoi seguire gli aggiornamenti del blog Radici su Facebook e Twitter.

Per ulteriori informazioni puoi contattarmi via e-mail all’indirizzo: marta.albe@yahoo.it.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook