Aromaterapia: 10 oli essenziali da avere sempre in casa – parte 2

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nel primo articolo dedicato all’aromaterapia (se non l’avete letto potete farlo qui) abbiamo parlato delle essenze di lavanda, limone, eucalipto, timo e tea tree oil. Oggi vediamo le proprietà principali di altri 5 oli essenziali che è utile avere in casa.

MENTA: la menta è un essenza molto potente. A livello di diffusione nell’ambiente può essere utilizzata ogni volta che si ha bisogno di essere stimolati, motivati, attivati soprattutto a livello psicologico e intellettuale. L’odore forte della menta è in grado infatti di allontanare i pensieri negativi e di predisporre l’animo all’ottimismo. Io la uso spesso quando devo scrivere o studiare perché è davvero stimolante e aiuta la lucidità del pensiero. Grazie al suo potere antinevralgico, poi, l’olio essenziale di menta si può utilizzare in caso di mal di testa sia attraverso la diffusione nell’ambiente sia massaggiando poche gocce di olio (meglio se diluite) sulle tempie o annusando la fragranza direttamente dalla boccetta. Fate attenzione però a non usare la menta, sotto nessuna forma, se state assumendo rimedi omeopatici, questa pianta infatti può interagire diminuendone la resa. La menta è anche un potente digestivo ed è consigliata per diversi disturbi gastrointestinali: nausea e vomito, meteorismo, coliche, spasmi e altro.

POMPELMO: l’olio di pompelmo è il tonico per eccellenza, in grado di rigenerare in caso di scarsa energia sia a livello fisico che mentale. Ha un forte potere stimolante ma è conosciuto in particolare per la sua azione antisettica. Contiene infatti molta vitamina C e può essere impiegato per combattere infezioni, raffreddori e influenza oltre che per stimolare il sistema immunitario. Buoni risultati si ottengono con quest’olio anche in caso di acne e pelle grassa, o se si vuole tonificare la cute. Personalmente utilizzo spesso il pompelmo diluito in acqua e sale himalayano per fare il bagno: mi piace il profumo e ha su di me una potente azione energizzante e antistress. Se invece vi sentite un po’ giù di umore basta diffondere nell’ambiente alcune gocce di quest’olio essenziale, vedrete che dopo poco tempo proverete già un po’ di sollievo. Attenzione però a non utilizzare l’olio di pompelmo sulla pelle se dovete poi esporvi al sole, dato che è fotosensibilizzante. E’ necessario evitare questa essenza anche se si assumono medicinali dato che può interferire con l’assorbimento.

CANNELLA: forse la cannella non è proprio tra gli oli essenziali da avere sempre in casa ma adoro il suo profumo caldo e speziato e ve lo consiglio lo stesso! 😉 Questa essenza si può utilizzare soprattutto nella stagione fredda per riequilibrare e riattivare il metabolismo, stimola infatti un po’ tutte le funzioni primarie del nostro corpo: circolazione, respirazione e digestione. Per avere questo effetto stimolante si può aggiungere qualche goccia di olio nell’acqua del bagno oppure fare un bel massaggio diluendo la cannella in un po’ di olio di mandorle dolci e massaggiando con particolare attenzione sulla zona del plesso solare (ovvero la zona compresa tra ombelico e stomaco). L’olio essenziale di cannella è perfetto poi quando si vuole creare un atmosfera accogliente o leggermente afrodisiaca, diffondendone un po’ nell’ambiente contribuirete a far sentire le persone che si trovano a casa vostra protette e al sicuro. Quest’olio è molto potente! Fate attenzione ad utilizzarlo sulla pelle, va prima sempre diluito (ovvero veicolato con altri oli come quello di mandorle o di jojoba). In alcuni casi può causare anche reazioni allergiche.

ROSMARINO: questo olio essenziale diffuso nell’ambiente ha proprietà simili a quelle della menta. Il suo profumo migliora la concentrazione e la memoria ed è perfetto per chi deve studiare dato che allevia nervosismo e ansia. In più questa pianta consente di purificare l’aria e aiuta il buonumore! A livello fisico il rosmarino ha forti poteri depurativi, aiuta ad eliminare tossine e acqua in eccesso. Massaggiato sul corpo, ad esempio, (sempre veicolato con altri oli vegetali) è utilissimo per sfiammare dolori muscolari, articolari o per alleviare problemi di microcircolazione. Ottimo infine per ridurre ristagni di liquidi in caso di cellulite e nell’alleviare i dolori mestruali. C’è anche chi lo utilizza per fare impacchi sulla cute per evitare la caduta di capelli o chi aggiunge 2 gocce di questo olio allo shampoo per aiutare il cuoio capelluto a rigenerarsi.

CITRONELLA: tra gli oli essenziali quello di citronella è il più indicato per allontanare le zanzare ed è ottimo anche come antitarme, a questo scopo si può spargere qualche goccia in quei sacchettini profuma biancheria che si mettono nei cassetti. Con questa essenza si può anche produrre al momento del bisogno una crema antizanzare, basta diluire qualche goccia di olio di citronella in una crema neutra (si compra in erboristeria!) e spargerla poi nelle zone più esposte ai pizzichi. A parte questo utilizzo la citronella serve anche a stimolare il sistema nervoso, aiuta a infatti a riacquistare calma e relax, allontanando i pensieri tristi. A me personalmente l’odore non piace e, contro le zanzare, preferisco diffondere nell’ambiente l’olio essenziale di geranio, dal aroma più piacevole e ugualmente funzionale (in più ha il potere di stimolare intuito e immaginazione che fanno sempre comodo! 😉 ).

Non credere a una sola parola di ciò che dico. Sperimentalo!” diceva Satprem Yogi.

Ed è proprio così: datevi l’opportunità di sperimentate su di voi i benefici dell’aromaterapia!

Alla prossima

Francesca

Seguite il mio blog anche su Facebook, iscrivetevi alla pagina NaturoMania !

Twitter: NaturoManiaBlog

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
eBay

Come guadagnare online con i LEGO e le carte da gioco

Deceuninck

Nuova era delle finestre: con la ThermoFibra diventano 100% riciclabili

LCI

Come il giornale e la carta che butti diventano un nuovo materiale

eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook