Quando metti a caricare il tuo cellulare, non fare questi errore (o rovinerai la batteria)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un'abitudine praticata da molti, quella di lasciar scaricare completamente il cellulare prima di ricaricarlo, potrebbe rappresentare la "morte" per la batteria: vediamo perché

Caricare la batteria del cellulare è un’azione che tutti noi compiamo spesso, anche tutti i giorni. Benché essenziale al funzionamento del nostro dispositivo tecnologico, si tratta di una pratica che, se non fatta correttamente, può danneggiare la batteria nel lungo periodo.

Una batteria in salute è fondamentale per la durata della vita del nostro dispositivo tecnologico – soprattutto se consideriamo il fatto che non sempre è possibile sostituire la batteria dello smartphone.

È opinione comune credere che il cellulare debba scaricarsi completamente prima di poter essere ricaricato, e che sia necessario tenerlo in attaccato alla corrente finché la batteria non sia completamente carica.

In realtà, si tratta di un “falso mito” che, alla lunga, finisce con il danneggiare irrimediabilmente la batteria del nostro telefono.

Infatti, portarlo a livelli bassissimi di carica (o addirittura lasciarlo spegnere prima di metterlo in carica di nuovo) e poi farlo caricare fino al massimo sono operazioni che sottopongono la batteria a un forte stress termico.

Ed è proprio questo stress termico che, a lungo andare, rovinerà la nostra batteria e ci costringerà a sostituirla (oppure a sostituire l’intero apparecchio se non può essere rimossa).

L’ideale sarebbe mantenere i livelli di batteria sempre compresi fra il 15% e l’85%. Quindi, ogni volta che la carica del nostro smartphone scende al di sotto del 20% (questo evento viene sempre segnalato con un messaggio del sistema), mettiamo il cellulare in carica.

Ricordiamoci poi di staccare la spina prima che il livello della batteria segni il 100%. Questo vuol dire che non dobbiamo lasciare il cellulare in carica di notte: restando attaccato alla corrente per molte ore, è più alto il rischio che la batteria si surriscaldi e si danneggi.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in lingue straniere, vegana da 3 anni, scrivere è la mia passione e collaboro con diverse testate su temi a me cari come natura, sostenibilità, stili di vita sani e rispettosi dell’ambiente. Sul mio blog “La strega che scrive” parlo di giornalismo, editoria e letteratura

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Facebook