Perseidi, quando e come osservare le stelle cadenti estive

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’11, il 12 e il 13 del mese, non prendiamo impegni! Appuntamento con le Perseidi, le stelle cadenti più belle dell’anno!

Ecco il carrello smart per la spesa

Come ogni anno dobbiamo preparare i nostri migliori desideri, perché arrivano le Perseidi, le stelle cadenti più belle dell’anno, che illuminano e incantano il cielo di agosto. Nei giorni di picco, previsti l’11, il 12 e il 13 del mese, non prendiamo impegni!

Lo sciame delle Perseidi, chiamate così perché il radiante, ovvero il punto da cui sembra siano originate, è nella costellazione di Perseo, sono in realtà originate dai residui della cometa Swift-Tuttle. Sono tradizionalmente chiamate anche lacrime di San Lorenzo a causa del tradizionale picco del 10 agosto, giorno in cui si ricorda il santo. In realtà da molto tempo il picco si è però spostato: quest’anno, in particolare, lo sciame è attivo dal 15 luglio al 24 agosto e raggiungerà il massimo il 13 del mese.

Il 2019 sarà però più “sfortunato” perché, nei giorni in cui è previsto il numero maggiore di meteore, anche la luna sfiorerà il suo massimo di visibilità (sarà piena il 15 agosto), ma non disperiamo, perché le Perseidi sono uno sciame veramente intenso alle nostre latitudini, che può sopperire anche all’”ingombrante” luna.

Come spiega l’Uai, si può inoltre ovviare al disturbo alzando gli occhi al cielo nella seconda parte della notte, quando la Luna, ormai bassa sull’orizzonte, volgerà al tramonto. Il numero delle meteore dovrebbe raggiungere le 100-110 meteore/h (nella mappa il cielo del 14 agosto all’1 circa).

lacrime san lorenzo agosto 2019

Inoltre, considerato che queste meteore sono veramente luminose e brillanti, un occhio al cielo vale la pena metterlo anche lontano dai picchi ufficiali, soprattutto quando la luna sarà poco visibile, quindi i primi giorni di agosto.

E c’è di più. Nei primi giorni del mese, saranno infatti ancora attive le Delta Aquaridi che, anche se hanno raggiunto il loro massimo nella notte tra il 28 e il 29 luglio, potrebbero essere visibili fino al 23 di questo mese. Insomma, non mancheranno stelle cadenti da ammirare e quindi desideri da esprimere!

Pronti?

Roberta De Carolis

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook