Vitamina D: l’inaspettato effetto collaterale sul tuo umore appena scoperto in uno studio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La vitamina D è fondamentale per l'organismo, e ora secondo una ricerca sarebbe in grado di influenzare il nostro umore e la salute mentale

La vitamina D è fondamentale per l’organismo, e ora secondo una ricerca sarebbe in grado di influenzare il nostro umore e la salute mentale

Sebbene molte persone identifichino ancora la vitamina D esclusivamente con la salute delle ossa, è importante sottolineare che i suoi benefici vanno ben oltre. La vitamina D sostiene la salute della tiroide, è importante per una gravidanza sana, promuove l’equilibrio intestinale e la funzione immunitaria, e influenza lo sviluppo e la funzione del cervello. Ma secondo una recente ricerca vi è un forte legame tra la vitamina D e il nostro umore e benessere mentale. (Leggi anche: Vitamina D, i ricercatori avvertono: le linee guida sull’esposizione solare per sintetizzarla vanno rivisti!)

Vitamina D e umore: cosa dice la ricerca

Durante l’ultimo decennio circa, il rapporto tra vitamina D e cervello è diventato un argomento rilevante tra gli scienziati, con i ricercatori che hanno identificato la presenza di recettori e metaboliti della vitamina D in tutto il cervello, il che suggerisce chiaramente che ha un ruolo importante in ambito cognitivo e sull’umore.

Al di fuori del cervello, la scienza ha anche dimostrato che la vitamina D influenza la funzione e la salute dell’intestino, in particolare promuovendo batteri benefici e sostenendo l’integrità del rivestimento intestinale. Alla luce di questi risultati, non sorprende che un volume significativo di ricerche abbia esaminato il legame tra lo stato della vitamina D (quanto bassi o alti sono i livelli di vitamina D nel sangue) e il benessere mentale. Una revisione del 2020 ha identificato che gli individui con problemi di umore hanno spesso livelli di vitamina D più bassi; nel 2010, un altro documento richiedeva ulteriori ricerche sull’uso degli integratori di vitamina D per supportare la salute emotiva dei pazienti.

Sebbene ci sia ancora strada da fare per capire tutti gli esatti meccanismi che collegano la vitamina D e il benessere mentale, scoperte più recenti suggeriscono che il ruolo della vitamina del sole nella regolazione della melatonina e della serotonina, due ormoni cruciali per l’umore, è certamente parte di esso. La ricerca preclinica rivela anche che questa aiuta il cervello a far fronte allo stress ossidativo.

Ora, una nuova revisione sostiene l’importanza della vitamina D per il benessere mentale, sottolineando che un’ampia gamma di ricerche mostra legami coerenti tra il nutriente liposolubile, umore e stati di ansia. Secondo i ricercatori, le prove attuali ci danno buoni motivi per credere che l’aumento dei livelli di vitamina D in circolo possa avere un notevole impatto sulla salute dell’umore, in particolare nei giovani. Inoltre, sostengono che avere vitamina D a un livello inferiore a 20 ng/ml mina il benessere mentale e contribuisce ad aumentare il rischio di disturbi dell’umore.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: NCBI

Sulla vitamina D ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook