Gymnema: benefici, dosaggio ed effetti collaterali della pianta che abbassa la glicemia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La Gymnema sylvestre è una pianta dalle mille proprietà, usata come rimedio naturale ayurvedico. Scopriamone gli usi e i benefici

Come conservare al meglio le fragole

La Gymnema sylvestre è una pianta dalle mille proprietà, usata come rimedio naturale ayurvedico. Scopriamone gli usi e i benefici

La Gymnema il cui nome botanico è Gymnema sylvestre è un arbusto rampicante legnoso, originario dell’India e dell’Africa. Ha una lunga storia di utilizzo nella medicina ayurvedica, e il nome hindi gurmar significa “distruttore di zucchero”.

Il motivo? La Gymnema ha effetti sul diabete, e non solo; infatti, agisce anche sulla sindrome metabolica, sulla perdita di peso e sulla tosse. È usata anche per curare la malaria e come antidoto per il morso di serpente, è uno stimolante digestivo, ha effetti lassativi, ed è un soppressore dell’appetito oltre che diuretico. (Leggi anche: Diabete: l’erba che abbassa la glicemia e riduce lo zucchero nel sangue del 29%)

Gymnema sylvestre: cos’è

La Gymnema sylvestre è una pianta rampicante che contiene sostanze che riducono l’assorbimento dello zucchero dall’intestino. Può anche aumentare la quantità di insulina nel corpo e aumentare la crescita delle cellule del pancreas, che è dove viene prodotta l’insulina.

Le sue foglie sono state utilizzate nell’antica medicina indiana per migliaia di anni; infatti, è stata per lungo tempo anche un rimedio tradizionale per curare vari disturbi, tra cui diabete, malaria e morsi di serpente. Si pensa che questa erba inibisca l’assorbimento dello zucchero e, per tale motivo, è diventata argomento di studio nella medicina occidentale.

Gymnema sylvestre: benefici 

Riduce la voglia di zucchero 

La Gymnema sylvestre può aiutare a ridurre il desiderio di zucchero. Uno dei componenti attivi primari di questa pianta è l’acido gymnemico, che aiuta a sopprimere la dolcezza. Se consumato prima di un alimento o una bevanda zuccherata, l’acido gymnemico blocca i recettori dello zucchero sulle papille gustative.

La ricerca mostra che gli estratti di Gymnema sylvestre possono ridurre la capacità di assaporare il gusto dolce. In uno studio su individui a digiuno, alla metà è stato somministrato l’estratto di Gymnema. Coloro che hanno ricevuto l’integratore avevano meno appetito e meno voglia di cibi dolci al pasto successivo, ed erano più propensi a limitare l’assunzione di cibo rispetto a quelli che non hanno assunto l’estratto.

Aiuta a ridurre i livelli di zucchero nel sangue

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, più di 420 milioni di persone in tutto il mondo hanno il diabete e questo numero è destinato ad aumentare.

Il diabete è una malattia metabolica, caratterizzata da alti livelli di zucchero nel sangue. È causata dall’incapacità del corpo di produrre o utilizzare l’insulina in modo efficace. Si ritiene che la Gymnema sylvestre abbia proprietà antidiabetiche. Come integratore, è stata utilizzata in combinazione con altri farmaci per abbassare la glicemia. Si chiama anche gurmar, che in hindi significa proprio “distruttore di zucchero”.

Simile ai suoi effetti sulle papille gustative, la Gymnema sylvestre può anche bloccare i recettori nell’intestino e, quindi, l’assorbimento dello zucchero, abbassando i livelli di zucchero nel sangue post-pasto. La prova scientifica sulle capacità di abbassare la glicemia non è sufficiente per raccomandare la pianta come farmaco autonomo per il diabete; tuttavia, la ricerca mostra un forte potenziale in tale direzione.

Gli studi suggeriscono che il consumo di 200-400 mg di acido gymnemico riduce l’assorbimento intestinale del glucosio. In uno studio sembrava migliorare il controllo della glicemia nelle persone con diabete di tipo 2, abbassando i livelli di zucchero nel sangue. Lo studio ha concluso che la riduzione della glicemia dopo un pasto, ha comportato una diminuzione dei livelli medi di zucchero nel sangue nel tempo. Ciò potrebbe aiutare a ridurre le complicanze a lungo termine del diabete.

Per le persone con glicemia alta o HbA1c alta, questa pianta può aiutare a ridurre i livelli di zucchero nel sangue a digiuno, post-pasto e a lungo termine.

Foglie Gurmar

@Naramit/123rf

Può contribuire ad aumentare la produzione di insulina

Il ruolo della Gymnema nella secrezione di insulina, e nella rigenerazione cellulare può anche contribuire alle sue capacità di riduzione della glicemia.

Livelli di insulina più elevati significano che lo zucchero viene eliminato dal sangue a una velocità maggiore. Se hai il prediabete o il diabete di tipo 2, il tuo corpo tende a non produrre abbastanza insulina o le tue cellule diventano meno sensibili ad essa nel tempo, e ciò si traduce in livelli di zucchero nel sangue costantemente elevati. La Gymnema sylvestre può stimolare la produzione di insulina nel pancreas, favorendo la rigenerazione delle cellule che producono insulina.

Migliora i livelli di colesterolo e trigliceridi

La Gymnema sylvestre può aiutare a ridurre i livelli di colesterolo LDL “cattivo” e i trigliceridi. In uno studio l’estratto di Gymnema ha aiutato il mantenimento del peso e ha soppresso l’accumulo di grassi nel fegato. Un altro studio ha scoperto che l’estratto di Gymnema ha un effetto anti-obesità e ha anche ridotto i livelli di grasso nel sangue e di colesterolo LDL “cattivo”. Inoltre, uno studio su persone moderatamente obese ha mostrato che l’estratto di questa pianta ha ridotto i trigliceridi e il colesterolo cattivo rispettivamente del 20,2% e del 19%. Inoltre, ha aumentato i livelli di colesterolo HDL “buono” del 22%.

Alti livelli di colesterolo “cattivo” e trigliceridi sono fattori di rischio per le malattie cardiache; pertanto, gli effetti positivi della Gymnema sylvestre possono contribuire a ridurre il rischio di sviluppare tali malattie.

Può aiutare nella perdita di peso

È stato dimostrato che gli estratti di Gymnema sylvestre aiutano nella perdita di peso. Uno studio di tre settimane ha mostrato una riduzione del peso corporeo. Inoltre, un altro studio su 60 persone moderatamente obese che assumevano un estratto di Gymnema ha mostrato una diminuzione del 5-6% del peso corporeo, nonché una ridotta assunzione di cibo. Bloccando i recettori dolci sulle papille gustative, la pianta può farti mangiare meno cibi dolci e consumare meno calorie, portando al dimagrimento.

Aiuta a ridurre l’infiammazione

L’infiammazione gioca un ruolo importante nel processo di guarigione del corpo; alcune di esse sono buone, ad esempio quando aiutano a proteggere il corpo dagli organismi nocivi in ​​caso di lesioni o infezioni. Altre volte, invece, l’infiammazione può essere causata dall’ambiente o dai cibi che mangi. Tuttavia, l’infiammazione cronica può portare vari problemi di salute; gli studi hanno confermato il legame tra l’assunzione eccessiva di zucchero e l’aumento dei marcatori infiammatori.

La capacità della Gymnema sylvestre di ridurre l’assorbimento di zucchero nell’intestino, può anche consentire di ridurre l’infiammazione causata dall’assunzione eccessiva di zucchero. Inoltre, la pianta sembra avere proprietà antinfiammatorie, probabilmente grazie al suo contenuto di tannini e saponine, ossia composti vegetali benefici. Le foglie della pianta sono considerate immunostimolanti, poiché possono regolare il sistema immunitario riducendo l’infiammazione.

Le persone con diabete non solo soffrono di glicemia alta e insulino-resistenza, ma possono anche avere livelli di antiossidanti ridotti, che a loro volta contribuiscono all’infiammazione. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, quindi, può aiutare i pazienti diabetici e con glicemia alta anche combattendo l’infiammazione.

Come consumarla

La Gymnema sylvestre viene tradizionalmente consumata come tè o masticandone le foglie. Nella medicina occidentale, viene generalmente assunta sotto forma di pillola o compressa, rendendo più facile il controllo e il monitoraggio del dosaggio. Può anche essere ingerita sotto forma di estratto o polvere di foglie.

Gymnema in polvere

@Marylina/123rf

Dosaggio

Il dosaggio raccomandato dipende dalla forma in cui la si consuma:

  • Tè: fai bollire le foglie per 5 minuti, quindi lascia in infusione per 10-15 minuti prima di bere.
  • Polvere: inizia con 2 grammi, aumentando a 4 grammi se non si verificano effetti collaterali.
  • Capsula: 100 mg, 3–4 volte al giorno.

Se stai cercando di utilizzarla per bloccare i recettori dello zucchero sulla lingua, prendi un integratore con acqua 5-10 minuti prima di un pasto o uno spuntino ricco di zuccheri.

Ovviamente, prima di assumerla è sempre consigliabile consultare il proprio medico. Inoltre, sebbene sembri migliorare i livelli di zucchero nel sangue e di insulina, non è un sostituto dei farmaci per il diabete

Effetti collaterali

Sebbene i suoi effetti sulla glicemia siano piuttosto positivi, la combinazione di Gymnema sylvestre con altri farmaci ipoglicemizzanti può causare un calo pericoloso dei livelli di zucchero nel sangue.

Ciò può portare altri effetti collaterali, come mal di testa, nausea, tremori e vertigini. Gli integratori non devono essere assunti contemporaneamente ai farmaci ipoglicemizzanti, comprese le iniezioni di insulina. Assicurati di parlare con il tuo medico prima di assumere questo integratore; inoltre, non deve essere assunta con l’aspirina o l’erba di San Giovanni, poiché potrebbe aumentare i suoi effetti ipoglicemizzanti.

La Gymnema sylvestre è considerata sicura per la maggior parte delle persone, ma è sconsigliata per bambini, donne in gravidanza, che allattano o stanno pianificando una gravidanza.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti potrebbe interessare:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook