Diabete: così i mirtilli possono aiutare a controllare la glicemia e abbassare i livelli di zuccheri nel sangue

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La ricerca ha scoperto come mirtilli possono aiutare a gestire la glicemia e a migliorare la sensibilità all'insulina

La ricerca ha scoperto che un piccolo frutto può aiutare a gestire la glicemia e a migliorare la sensibilità all’insulina

Il diabete è una condizione cronica, in cui i livelli di zucchero nel sangue diventano troppo alti. Ecco perché uno degli aspetti più importanti è il controllo della glicemia; ma secondo la ricerca c’è un piccolo alimento, che può aiutare e persino prevenire il diabete di tipo 2.

Il diabete si verifica quando il corpo ha problemi con la produzione dell’ormone insulina. Nei pazienti con questa condizione, l’insulina non è efficace, non ce n’è abbastanza o non ce n’è affatto; perché è importante? L’insulina è fondamentale poiché è ciò che consente allo zucchero nel sangue di entrare in altre cellule del corpo. Fortunatamente, il diabete può essere gestito attraverso semplici modifiche nell’alimentazione, e quello di tipo 2 in alcuni casi si può anche prevenire.

Secondo la ricerca, il cibo che può aiutare a gestire la glicemia sono i mirtilli

Lo studio

I ricercatori hanno diviso i pazienti in due gruppi: un gruppo ha dovuto mangiare mirtilli e una fetta di pane bianco, fonte di carboidrati e un altro gruppo ha dovuto mangiare 150 grammi di mirtilli al giorno per un periodo di sei giorni, seguito dal pane il settimo giorno.

A parte la combinazione pane e mirtilli, l’ultimo gruppo di partecipanti aveva solo una fetta di pane senza mirtilli. A tutti questi gruppi è stato prelevato il sangue, e solo 15 minuti dopo aver mangiato il gruppo che aveva il pane con i mirtilli ha avuto livelli di zuccheri nel sangue più bassi.

Questi risultati suggeriscono che i mirtilli possono aiutare il corpo a gestire la glicemia dopo aver mangiato carboidrati semplici. Lo studio ha anche scoperto che coloro che avevano mangiato mirtilli per sei giorni, avevano livelli di insulina più bassi due ore dopo aver mangiato il pane. Ciò potrebbe significare che mangiare mirtilli ogni giorno potrebbe migliorare la sensibilità all’insulina.

Un altro studio, pubblicato sul British Medical Journal, ha rilevato che i mirtilli possono persino ridurre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Lo studio ha esaminato più di 60.000 donne e 30.000 uomini, e ha identificato come il consumo di questo frutto intero possa aiutare a diminuire il rischio di diabete di tipo 2. Ciò significa che l’introduzione di questo piccolo frutto dolce nella dieta può favorire la riduzione del rischio di diabete, e aiutare a controllare la glicemia.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: NCBI

Sul diabete ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.