Panzanella toscana: la ricetta tradizionale passo passo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Panzanella Toscana, la ricetta per preparare un fresco pasto estivo della tradizione contadina

Panzanella Toscana, ecco la ricetta per preparare un piatto estivo di origini antichissime a base di pane raffermo, pomodori e cipolle. Un pasto della tradizione contadina che nasce per recuperare il pane avanzato e che è possibile servire come portata principale per cene leggere o inserirlo tra gli antipasti, come proposto nelle trattorie tipiche.

Già citata dall’Artusi, la panzanella viene preparata con delle piccole differenze in base alla zona di provenienza: i toscani, ad esempio, in base alla provincia, discordano sull’aggiunta o meno dell’insalata fra gli ingredienti base o sull’utilizzo dell’aceto di vino bianco o rosso. Quello su cui concordano è, di sicuro, la scelta del pane che dovrà essere rigorosamente senza sale. Gli ortaggi da utilizzare, poi, faranno la differenza: dovranno essere freschi e nostrani, tagliati tutti molto sottili, tranne il basilico che dovrà essere, invece, spezzettato a mano.

La panzanella toscana è, sì, un piatto semplice, ma prevede un iter che si tramanda da generazioni, e, per i toscani è considerata alla stregua di un’insalata di riso; al classico condimento vengono infatti accostati altri ingredienti come ad esempio olive o tonno.

Una volta preparata, la panzanella dovrà essere riposta in frigorifero per almeno un’oretta in modo da far amalgamare perfettamente i sapori. Sarà opportuno poi farla intiepidire un po’ prima di servirla così, come da tradizione, a temperatura ambiente.

Panzanella Toscana: passaggi salienti

La scelta del pane è un passaggio fondamentale per la riuscita di questo piatto: occorrerà, infatti, utilizzare il pane sciocco toscano di montagna –  in Maremma, ad esempio, è quasi obbligata la scelta del pane di Baccinello – L’utilizzo di questo particolare pane sciapo ha un motivo concreto: dopo averlo bagnato, infatti, si sbriciolerà, senza diventare un ammasso collosso, assumendo quasi l’aspetto di un cous cous.

Il pane inoltre dovrà essere vecchio di due/tre giorni, dovrete quindi acquistarlo, affettarlo e lasciarlo nel cartoccio di pane per farlo asciugare.

Il momento di bagnare il pane è un momento da non sottovalutare: questo infatti dovrà essere quasi irrorato dall’acqua (precedentemente mescolata con due/tre cucchiai di aceto) e non essere messo in ammollo.

Ingredienti

  • Tempo Preparazione:
    30 minuti
  • Tempo Cottura:
  • Tempo Riposo:
    1 ora
  • Dosi:
    per 4 persone
  • Difficoltà:
    bassa

Come preparare la panzanella Toscana: procedimento

 

  • Affettare il pane e farlo asciugare in un sacchetto di carta per due/tre giorni, quindi metterlo in una ciotola e bagnarlo con acqua e aceto quel tanto che basta per inumidirlo,
  • quindi strizzarlo, sbriciolarlo con le mani e raccoglierlo in una ciotola capiente,
panzanella toscana 2
  • sbucciare ora le cipolle e affettarle sottilmente,
  • sbucciare anche i cetrioli, recidere l’estremità, eliminare i semi e tagliarli a fette sottili,
  • lavare accuratamente i pomodori e affettare anch’essi molto finemente,
panzanella toscana 3
  • mettere tutto nella ciotola contenente il pane, quindi lavare e aggiungere anche il basilico spezzettandolo con le mani.
  • Condire con olio e sale e mescolare amalgamando tutto,
  • riporre in frigorifero per almeno un’ora e servire la panzanella Toscana tiepida.
panzanella toscana 4

Come conservare la panzanella Toscana:

La panzanella Toscana potrà essere conservata in frigorifero in appositi contenitori ermetici e dovrà essere consumata preferibilemente entro il giorno successivo.

panzanella toscana 1

Potrebbero interessarti anche altre:

Ilaria Zizza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Foodblogger da sempre appassionata di cucina, ricette sane - con particolare attenzione a quelle della tradizione - e di riciclo culinario. Dal 2012 ha incanalato questa passione su MammaIlaria.com

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook