La dieta mediterranea è la dieta migliore del 2022

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La dieta mediterranea per il quinto anno consecutivo si è aggiudicata il primo posto nella classifica delle diete migliori 2022

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

La dieta mediterranea per il quinto anno consecutivo si è aggiudicata il primo posto nella classifica delle diete migliori 2022

La dieta mediterranea è stata nominata la migliore del 2022 dagli esperti di US News e World Report. Ricca di verdure, grassi sani e proteine ​​magre, occupa il primo posto per il quinto anno consecutivo. Questo regime alimentare ha un punteggio elevato perché è nutriente e flessibile. (Leggi anche: Best Diet 2022: la classifica delle diete migliori per perdere peso e proteggere il cuore)

Ricca di alimenti a base vegetale, con quantità moderate di proteine ​​magre e grassi sani, si è anche guadagnata il primo posto come piano alimentare più facile da seguire, migliore dieta a base vegetale, migliore per la salute del cuore e migliore per il diabete. (Leggi anche: La dieta mediterranea riduce il rischio di cancro al seno)

Le classifiche sono state determinate da un gruppo di specialisti in nutrizione, salute del cuore, diabete e perdita di peso. Sono state analizzate 40 diete, classificandole in base a criteri come la facilità di attuazione, il potenziale di perdita di peso a breve e lungo termine, e il potenziale per influenzare alcune malattie.

Gli esperti hanno elogiato la dieta mediterranea per essere nutrizionalmente equilibrata, facile da mantenere nel tempo e comprensiva di un’ampia gamma di alimenti, compreso il vino rosso; tra gli altri benefici segnaliamo, un minor rischio di malattie e l’invecchiamento sano.

La dieta mediterranea riprende le abitudini alimentari dei paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo, dove le persone hanno un’aspettativa di vita più lunga. I principi di base includono mangiare molte verdure a foglia verde, cereali integrali, legumi, erbe e spezie. È anche ricca di grassi sani, come olio d’oliva e noci, e incorpora anche piccole quantità di vino, che può promuovere il colesterolo buono per un cuore e un cervello sani.

Queste abitudini alimentari portano enormi benefici, ad esempio favoriscono la salute del cuore, diminuiscono il rischio di diabete e infiammazione, e possono prevenire il declino cognitivo legato all’età. Una delle maggiori caratteristiche della dieta mediterranea è che include un’enorme varietà di alimenti, non elimina alcun alimento né limita le calorie; di conseguenza, secondo le recensioni degli esperti, è improbabile che le persone sperimentino alcun rischio dal mangiare mediterraneo. E’ una dieta flessibile, in grado di adattarsi alle preferenze, esigenze e allo stile di vita delle persone.

Al contrario, i piani alimentari più restrittivi, come la dieta keto, la Dukan e il digiuno intermittente, sono state definite come diete peggiori del 2022, poiché sono difficili da mantenere nel tempo. Il motivo? Sono troppo restrittive e, soprattutto, limitano severamente i gruppi di alimenti e le calorie, e tutto ciò può creare uno squilibrio nutrizionale o alimentare.

La dieta mediterranea è la migliore per la salute poiché non limita alcun alimento, né le calorie, incoraggia la moderazione nel consumo di zucchero e cibi lavorati, il che significa che può funzionare per la perdita di peso e, più in particolare, come parte di uno stile di vita sano.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: US News e World Report

Sulla dieta mediterranea ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook