Patate: evita questi 4 errori comuni per non farle germogliare, così dureranno più a lungo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La conservazione delle patate richiede una certa attenzione, infatti se tenute per molto tempo ad una temperatura inadatta possono germogliare e comportare la formazione di sostanze tossiche che non le renderebbero più commestibili. Evita questi 4 errori per farle durare più a lungo.

La conservazione delle patate richiede una certa attenzione, infatti se tenute per molto tempo ad una temperatura inadatta possono germogliare e comportare la formazione di sostanze tossiche che non le renderebbero più commestibili.

Quando si tratta di conservare il cibo, occorre sempre seguire alcuni accorgimenti per farlo al meglio. Le patate, infatti, se conservate male possono diventare tossiche e dannose per il nostro organismo.

Ciò è dovuto alla concentrazione di solanina, una sostanza dannosa e potenzialmente cancerogena, presente per esempio nelle patate germogliate e nella loro buccia.

Per cui evita questi semplici 4 errori per prolungare la durata delle patate e non farle germogliare.

Leggi anche: Come conservare correttamente patate, aglio e cipolle

Conservazione delle patate

Come anticipato, la conservazione delle patate può causare alcuni problemi per via della germogliazione.

Infatti, è spesso consigliato di non consumare né patate germogliate, né patate la cui buccia presenti delle macchie verdi, due segnali che identificano un aumento della concentrazione di solanina una sostanza che può risultare tossica e causare disturbi quali vomito, vertigini o dolori intestinali.

In tal senso, un primo consiglio fondamentale è quello di non acquistare troppe patate in eccesso e di verificare volta per volta se iniziano a germogliare, in modo di potersi regolare per il loro consumo.

Questi sono i 4 errori che si commettono nella conservazione delle patate.

Esporre le patate alla luce

Un primo errore da evitare è quello di esporre/conservare le patate alla luce. Infatti per evitare che diventino verdi, le patate devono essere sempre mantenute al buio.

Anche la temperatura di conservazione gioca un ruolo fondamentale per la loro germogliazione. è bene fare attenzione a conservare le patate ad una temperatura attorno ai 10°C, mantenendole sempre al riparo da umidità e dalla luce.

Per esempio, può essere d’aiuto trasferire le patate in cassette di legno foderate con panni di cotone asciutti o con strati di cartone pulito, oppure ancora conservale in sacchetti di carta asciutti e puliti permetterà di conservare le patate anche per diverse settimane senza che esse germoglino.

Mantenerle nel sacchetto

Un altro errore da non commettere è quello lasciare le patate nel sacchetto di plastica. Questo perché la plastica blocca la circolazione dell’aria e fa accumulare tutta l’umidità sui tuoi preziosi ortaggi.

Per questo, è preferibile utilizzare una busta a rete, conservare le patate in sacchetti di carta asciutti, oppure ancora in una cassetta di legno e coprirle con dei fogli di giornale per evitare che possa filtrare della luce e che si formi umidità.

Sciacquarle prima di riporle

Anche per chi ha la fortuna di poter raccogliere le patate dal proprio orto, un consiglio fondamentale per far sì che le patate non si rovinino precocemente a causa dell’umidità risiede nel fatto di non sciacquarle con acqua prima di riporle in dispensa o in cantina.

Infatti, è meglio lasciarle esposte all’aria, ma sempre al riparo dalla luce per alcuni giorni, in modo che la terra si distacchi man mano dalle loro bucce e possa essere rimossa più facilmente con l’aiuto di un panno asciutto.

Metterle vicino alle cipolle

Infine, un altro errore è quello di mettere le patate vicino alle cipolle. Ciò perché le cipolle rilasciano, oltre all’umidità, l’etilene, che portano le patate a germogliare.

Per questo dovresti conservarle in due posti diversi, ma ricorda di non conservarle in frigo o in contenitori ermetici.

Evitando questi semplici 4 errori, le tue patate dureranno più a lungo e avrai a disposizione patate fresche per le tue ricette.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in sociologia e studentessa in media, comunicazione digitale e giornalismo. Curiosa e creativa, le sue passioni sono la scrittura, gli animali e il buon cibo. La sua lingua madre è il dialetto siciliano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook