In Arabia Saudita le donne potranno andare in bicicletta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Arabia Saudita, le donne potranno andare in bicicletta. L’alleggerimento del divieto di spostarsi in bicicletta per le donne saudite è giunto a sorpresa mediante un annuncio da parte del Ministero Islamico degli Affari Esteri, in base al quale esse potranno spostarsi in bicicletta in alcune aree designate del Paese.

Tale decisione espressa a favore delle donne islamiche è stata giudicata come frutto delle pressioni internazionali volte ad ottenere per loro maggiori diritti. In Arabia Saudita alla donne è proibito votare e guidare, ma anche guardare programmi televisivi in onda sui canali satellitari egiziani.

Il divieto di guida per le donne saudite si era esteso fino a questo momento anche alla bicicletta, che ora potrà essere utilizzata da parte loro all’interno di parchi, sul lungomare ed in alcune zone ricreative. Vi saranno però due condizioni da rispettare. Le donne dovranno essere accompagnate da un parente e dovranno indossare la tradizionale veste nera (abaya) che le ricopre dalla testa ai piedi.

Le donne saranno libere di spostarsi in bicicletta in alcune zone ben definite, indossando gli abiti indicati ed essendo accompagnate da una persona che possa intervenire in caso di cadute o di incidenti, secondo quanto comunicato da parte della Commissione per la Promozione della virtù e la Prevenzione del vizio.

La biciclette, per le donne saudite, secondo quanto dichiarato da parte dell’autorità religiosa, non dovrà però costituire un mezzo di trasporto, bensì un semplice strumento di divertimento. Alle donne che decideranno di utilizzare la bicicletta è stato sconsigliato di avvicinarsi a zone ove siano in atto manifestazioni giovanili, in modo tale da evitare incidenti.

Per alcune donne italiane spostarsi in bicicletta rappresenta una normale azione quotidiana, per altre una saltuaria alternativa all’automobile. In Arabia Saudita fino a questo momento una simile libertà è stata vietata del tutto alle donne, che ora potranno finalmente utilizzare la bicicletta, sebbene con alcune limitazioni.

A portare in luce la problematica, e probabilmente ad ammorbidire il divieto in Arabia Saudita, ha contribuito la pellicola “La bicicletta verde”, della regista Haifaa al-Mansour, dove il mezzo di trasporto a due ruote si è trasformato in un simbolo di lotta contro una società eccessivamente conservatrice e tradizionalista.

Marta Albè

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook