Il mitico furgoncino Volkswagen diventa elettrico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Quando si pensa a un camper, spesso è l’iconica immagine del Volkswagen Westfalia a venire in mente. Il celebre furgone “hippie”, amato dalle generazioni vissute negli anni Sessanta, potrebbe tornare a nuova vita in versione elettrica.

Nulla a che vedere col coloratissimo veicolo sessantottino. La nuova versione, annunciata da Heinz-Jakob Neusser in occasione del Salone di New York, vede già impegnati ingegneri e progettisti Volkswagen, che stano lavorando su un nuovo concept di camper dotato di un piccolo motore elettrico tra le ruote anteriori e le batterie sotto la base del veicolo.

Neusser ha rivelato ad Autocar che il design dell’originale furgone di VW è “talmente iconico” che ogni tentativo di crearne un nuovo modello dovrebbe avere tre spunti di design molto importanti:

In primo luogo l’ampio e solido D-Pillar, in secondo luogo, il design tipico nella sezione centrale e in terzo luogo, la parte anteriore dovrà avere spazio ridotto. La distanza dal montante anteriore alla parte anteriore deve essere molto breve.”

La chiave per realizzare il design unico potrebbe essere fornita dal motore elettrico, che rispetto alla versione a benzina, si adatta meglio alle esigenze estetiche del camper.

Secondo Neusser, così realizzato il furgone potrebbe avere un costo talmente attraente da valutarne l’effettiva produzione. I lavori sul concept sono attualmente in corso in casa Volkswagen.

In realtà non si tratta del primo tentativo della casa tedesca di replicare il successo del celebre furgoncino amato dai figli dei fiori.

Bulli

Qualche anno fa, il furgone Volkswagen venne trasformato in una discoteca mobile adatta alla neve. Ma nel 2011 fu il concept del nuovo Bulli a debuttare e dieci anni prima, nel 2001, venne annunciato il concept di Microbus. Entrambi avevano già fornito alcuni indizi sul futuro furgone Volkswagen ma oggi come allora non c’è alcuna certezza che il Camper elettrico entrerà in produzione.

E in ogni caso, se davvero somiglierà al Bulli del 2011, anche esteticamente avrà davvero poco in comune con il suggestivo Westfalia.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Come trasformare il mitico furgone Volkswagen in una discoteca mobile sulla neve

Volkswagen: il Maggiolino diventa subacqueo per monitorare gli squali

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook