Caro carburante: il “trucco” che ti farà risparmiare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Risparmiare sul carburante? È possibile facendo il rifornimento alle pompe bianche. Scopriamo di cosa si tratta e come trovare quella più vicina

Nelle ultime settimane fare rifornimento è diventato un salasso. Se i prezzi del carburante erano già aumentati qualche mese fa, adesso sono alle stelle anche in Italia, spinti dallo scoppio della guerra in Ucraina. Nel nostro Paese la benzina, in modalità self, è arrivata a costare 2,124 euro al litro e in alcune zone ha superato anche i 2,3 euro. Mentre il servito ha toccato quota 2,216 euro al litro. Vola anche il costo del diesel: a 2,074 euro al litro in modalità self, mentre la media del servito è di 2,172 euro al litro.

Ma come fare per risparmiare un po’? Il modo per farlo esiste ed è rappresentato dalle cosiddette pompe bianche, dove il costo dei carburanti è più basso. Vediamo di che si tratta e dove si trovano.

Leggi anche: Panico da guerra e caro carburanti, le persone prendono d’assalto le pompe di benzina in Romania

Cosa sono le pompe bianche e dove trovarle

Le cosiddette pompe bianche, note anche come “no logo” non sono altro che stazioni di servizio indipendenti, che non appartengono ai grandi network petroliferi. Mentre le grosse compagnie non possono fare variazioni (se non minime) sui costi dei carburanti, le pompe bianche sono svincolate dai marchi e si riforniscono da diversi grossisti. Qualche esempio? Beyfin, Vega, Retitalia e Keropetrol. Le stazioni indipendenti si trovano in tutte le Regioni italiane.

Per scoprire dove si trova quella più vicina a voi potete usare delle app, come Waze e Prezzi Benzina, che mostrano la posizione di tutte le stazioni di rifornimento presenti sul territorio, dando informazioni aggiornate quotidianamente sui costi del carburante.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Ansa

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook