A Trento arrivano nuove “ciclobox” per ospitare le biciclette di turisti e pendolari in giro per la città

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Trento si muove su due ruote, grazie all'installazione di parcheggi coperti e sorvegliati per le biciclette in punti strategici della città

Il Comune di Trento pedala verso la mobilità sostenibile, e invita i suoi cittadini a fare altrettanto attraverso l’installazione di strutture coperte e protette in cui poter parcheggiare il proprio veicolo a due ruote pagando un prezzo irrisorio.

Si chiamano ciclobox e sono strutture videosorvegliate realizzate in vetro e legno che possono ospitare fino a centinaia di biciclette, garantendo a questi mezzi un ricovero coperto e protetto grazie al sistema di accesso controllato.

L’iniziativa non è nuova: già nel 2009, in prossimità della stazione dei treni, fu installato un parcheggio sorvegliato da 200 posti per le biciclette, per permettere a viaggiatori e pendolari di raggiungere la stazione con la bici e avere un posto sicuro dove lasciarla prima di salire a bordo del treno. Altri due ciclobox sono stati inaugurati nel 2016 (38 posti presso via Saluga) e nel 2019 (200 posti presso l’area Zuffo).

Le nuove ciclobox – sette in tutto – possono ospitare fino a 160 veicoli e si trovano presso via Unterveger (Ferrovia Trento Malè, fermata Trento nord), via Canestrini, Piedicastello, Monte Baldo, Sanseverino, stazione Santa Chiara, via Bartali (Blm Group Arena).

Ciclobox a trento

Ecco alcuni dei nuovi ciclobox inaugurati a Trento (@Comune di Trento)

Il sistema di accesso ai box per le biciclette è molto semplice. Non c’è bisogno di tessere, biglietti o abbonamenti cartacei, ma tutto potrà essere gestito attraverso l’interfaccia di un’app creata apposta che consente l’utilizzo del servizio non solo ai residenti o a coloro che lavorano in città, ma anche agli avventori occasionali e ai turisti.

Il costo del servizio è di 2 euro al giorno, ma è possibile fare abbonamenti mensili (al costo di 10 euro) o annuali (al costo di 100 euro). Le credenziali di accesso all’applicazione sono personali e non cedibili. Il posto non è garantito ed è obbligatorio legare la bicicletta nelle apposite rastrelliere. Trentino Mobilità e Comune non sono responsabili per il furto o il danneggiamento delle biciclette.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Comune di Trento

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook