melograno

Come sgranare facilmente il frutto del melograno? E come preparare il succo senza sporcarsi e limitando gli sprechi?

L'albero di melograno produce la melagrana, anche se nell'uso comune molto spesso viene utilizzato il termine al maschile anche per riferirsi al frutto, tanto che anche l'Accademia della Crusca ne ha sdoganato l'uso:

Il Vocabolario degli Accademici della Crusca, dalla prima alla quinta edizione, ha per il frutto melagrana e melagrano per l'albero, ma la quinta edizione (la prima a registrare melograno) aggiunge che il maschile melagrano vale anche per il frutto, con il sostegno del passo di Mattioli citato in apertura.

I chicchi della melagrana possono essere gustati al naturale, oppure utilizzati per preparare ricette sia dolci che salate. Preparare in casa il succo del frutto del melograno è molto semplice. Basta avere a disposizione un semplice spremiagrumi, o altri strumenti utili che vi indicheremo qui di seguito. Ecco alcuni consigli per aprire e sgranare il frutto del melograno, e le indicazioni per preparare in casa il succo di melagrana.

1. Come aprire e sgranare la melagrana

1.1. Taglio verticale

Posizionate il frutto del melograno sul tagliere. Ricordate di lavarlo subito dopo l'uso, per evitare che si macchi. Praticate un taglio con il coltello per rimuovere la calotta superiore e, subito dopo, due tagli in verticale per suddividerlo in quattro spicchi. A questo punto sarà molto semplice aprire la melagrana, come se si trattasse di un'arancia, e rimuovere i chicchi da ogni spicchio con le dita.

melograno taglio verticale 1

melograno taglio verticale 2

1.2. Taglio orizzontale

Praticate tre tagli orizzontali per aprire il melograno: uno verso la sommità, uno verso il fondo e uno al centro. Non dovrete suddividere la melagrana in tre parti, ma semplicemente incidere la buccia. Per rimuoverla facilmente, separate dalla melagrana soltanto la calotta superiore e inferiore. A questo punto, praticate un taglio perpendicolare ai precedenti al centro della melagrana. Quindi apritelo e rimuovete i chicchi. Se il frutto del melograno è molto maturo e scivoloso, potrebbe esservi utile indossare dei guanti da cucina.

melograno taglio orizzontale 1

melograno taglio orizzontale 2

1.3. Ciotola d'acqua

Ecco un trucco davvero utile ed ingegnoso per sgranare il melograno evitando di macchiare la tovaglia. Suddividete la melagrana in due o più parti con un coltello. Poi immergete le varie parti in una ciotola d'acqua e rimuovete i chicchi con le dita. Potrete procedere a poco a poco fino ad aver sgranato del tutto il frutto. Rimuovete le parti di scarto e scolate i chicchi del melograno, che saranno pronti da gustare o per preparare il succo.

melograno acqua 1

melograno acqua 2

melograno acqua 3

fonte foto: wikihow.com

1.4. Sgranatore di melagrana

Per coloro che utilizzano un estrattore di succhi freschi, è nato uno speciale attrezzo che permette di sgranare la melagrana in pochi secondi. Si tratta di un vero e proprio sgranatore di melagrana che ricorda uno spremiagrumi. È realizzato in plastiche prive di BPA e di sostanze tossiche.

sgranatore melograno

Dopo aver tagliato la melagrana a metà, si posa una parte sullo sgranatore, si sovrappone il coperchio e si batte ripetutamente con un cucchiaio. Si ottengono chicchi di melagrana pronti da gustare o da spremere per preparare il succo. Il semplice utilizzo dello sgranatore è mostrato in un video, mentre lo sgranatore è in vendita nei negozi di casalinghi e online.

2. Come preparare il succo di melagrana

2.1. Spremiagrumi

Il modo più semplice per preparare il succo di melagrano consiste nell'utilizzare lo spremiagrumi. Si tratta di suddividere la melagrana in due parti uguali, come fareste per un'arancia. Il succo scenderà nel contenitore dello spremiagrumi, mentre i chicchi e i semi rimarranno separati dal liquido. Così in pochi minuti potrete sorseggiare un ottimo succo di melagranata. Se il succo dovesse risultare amaro, forse il frutto del melograno non era ancora ben maturo. Per evitare l'ossidazione, aggiungete un po' di succo di limone e se volete, dolcificate il succo di melagrano in modo naturale.

succo di melograno spremiagrumi

fonte foto: shutterchef.com

2.2. Centrifuga o estrattore

Potrete preparare il vostro succo di melagrana con una centrifuga o un estrattore di succhi. Si tratta dei macchinari da cucina che permettono di ottenere la migliore estrazione di succo dai chicchi di questo frutto. Possono essere dotati di un attrezzo specifico per ottenere il succo dai chicchi di melagrana o dai piccoli frutti. Non dovrete far altro che aprire e sgranare il frutto del melograno come indicato in precedenza, per poi versarle nel boccale della centrifuga o dell'estrattore e seguire le istruzioni di funzionamento indicate.

succo di melograno estrattore centrrifuga

2.3. Frullatore

Se avete a disposizione un frullatore e un mixer da cucina, per preparare il succo di melagrana dovrete procedere come segue. Aprite e sgranate il frutto del melograno, versate i chicchi nel contenitore dell'elettrodomestico e frullate. Passate il composto ottenuto attraverso un colino e raccoglietelo in un bicchiere. Diluite il succo di melagrana con un po' d'acqua o succo di limone e bevetelo subito per sfruttare tutte le sue proprietà.

succo di melograno frullatore

succo di melograno frullatore 1

succo di melograno frullatore 2

fonte foto: wikihow.com

2.4. Passaverdure o schiacciapatate

Come abbiamo visto nel caso dello spremiagrumi, non serve necessariamente ricorrere a un elettrodomestico per preparare il succo di melagrana. Potrete infatti sfruttare un normale passaverdure o uno schiacciapatate di quelli utilizzati per fare il purè. Aprite il frutto del melograno, sgranatelo e versate i chicchi nel passaverdure. Utilizzatelo normalmente dopo averlo appoggiato su di una ciotola, per raccogliere il succo. Ecco fatto, non vi resta che trasferire il succo di meloagrana in un bicchiere.

succo di melograno passaverdure 1

succo di melograno passaverdure 2

fonte foto: mypersiankitchen.com

Per quanto riguarda lo schiacciapatate potete procedere tagliandolo a metà con la buccia. Si consiglia poi di filtrarlo per eliminare gli eventuali residui di pellicine.

Conoscete altre tecniche per aprire, sgranare e preparare il succo di melagrana?

Marta Albè

Leggi anche:

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram