Nutella VS Nocciolata Rigoni d’Asiago: il confronto tra le creme spalmabili

creme spalmabili test germania

Lo sappiamo bene, le creme spalmabili non sono tutte uguali. Alcune contengono olio di palma e quantitativi elevati di zuccheri raffinati a discapito della presenza delle nocciole e del cacao che dovrebbero rappresentare gli ingredienti principali di questi prodotti.

Le creme spalmabili bio sono sempre anche salutari? Il consiglio è di controllare sempre gli ingredienti.

Meglio puntare su creme spalmabili che abbiamo la maggiore percentuale di nocciole e il minor contenuto di zuccheri e di grassi saturi, con particolare riferimento all’olio di palma.

La “Stiftung Warentest”, la più antica e prestigiosa associazione di consumatori tedesca, ha deciso di condurre un’indagine sulle creme spalmabili in vendita sul proprio territorio. La ricerca ha incluso tra i vari prodotti due famose creme spalmabili in vendita anche in Italia: la Nutella e la Nocciolata Rigoni d’Asiago. L’indagine ha preso in considerazione sia gli ingredienti che i prezzi delle creme spalmabili al cacao e nocciole in vendita in Germania in supermercati e discount come Lidl e Aldi. L’indagine è stata pubblicata su Test.de.

Tutti i prodotti presi in considerazione hanno superato il test delle qualità organolettiche. Le creme spalmabili in vendita in Germania, insomma, hanno un buon sapore e una consistenza gradevole, ma che dire degli ingredienti e dei prezzi?

creme spalmabili

In alcuni casi sono stati rilevati dei problemi nella produzione delle creme spalmabili. Ad esempio la crema spalmabile Schlagfix è garantita come senza lattosio e proteine del latte, ma nel laboratorio dell’azienda sono state ritrovate delle tracce di questo ingrediente, come riporta la rivista tedesca Die Welt.

Il problema maggiore è stato rilevato nella Nocciolata Rigoni d’Asiago. Da una parte si tratta del prodotto di questa categoria dal costo più elevato, almeno per quanto riguarda i prodotti analizzati in Germania: 1,74 euro per 100 grammi. Ma, soprattutto, le analisi hanno evidenziato delle sostanze che possono presentarsi all’interno del prodotto come residui della raffinazione di oli commestibili e che potrebbero risultare dannose per la salute. Da questo punto di vista, per la presenza di residui indesiderati, la Nocciolata Rigoni non ha convinto gli esperti tedeschi che hanno condotto il test.

Leggi anche: Nutella, non solo olio di palma: perché fa male alla salute?

In 16 creme spalmabili tedesche sono state rilevate delle micotossine chiamate aflatossine, ma il loro quantitativo risultava comunque entro i limiti stabiliti. Le aflatossine si possono formare se le nocciole non vengono essiccate e conservate correttamente e se dunque si formano delle muffe. La presenza di aflatossine potrebbe essere legate alla recente cattiva stagione per il raccolto delle nocciole importate dalla Turchia.

nutella fa male

Leggi anche: CREME SPALMABILI: 12 ALTERNATIVE BIO ALLA NUTELLA (CON E SENZA OLIO DI PALMA)

Solo due dei prodotti testati non contengono olio di palma, che continua ad essere sotto accusa soprattutto per i danni causati all’ambiente oltre che per le possibili conseguenze negative per la salute. La Nocciolata Rigoni, ad esempio, rinuncia all’olio di palma e contiene olio di girasole e burro di cacao, secondo quanto rilevato dai test tedeschi. La Nutella invece, come sappiamo bene, contiene olio di palma. Ferrero dichiara però di prestare attenzione alla provenienza sostenibile di questo ingrediente.

Tra le creme spalmabili di qualità in vendita sia in Germania che in Italia si distingue la Crema di nocciole Rapunzel che è composta da nocciole al 100%, non contiene né olio di palma né zuccheri aggiunti, ma, almeno per  quanto riguarda l’Italia, si tratta di un prodotto piuttosto costoso.

Leggi anche: NUTELLA VEGAN FATTA IN CASA

creme spalmabili

Fonte foto: Mangiovivobene

Cosa vi suggeriamo, allora? Se volete preparare una crema spalmabile senza olio di palma e senza aggiungere zucchero provate la nostra ricetta della nutella vegan autoprodotta o del burro di nocciole fatto in casa.

Per quanto riguarda i test condotti in Germania, tra le creme spalmabili complessivamente migliori troviamo Nutella e Cocoba, mentre tra le peggiori ci sono Nuss Nougat Creme (prodotto a marchio Fairtrade) e Nocciolata Rigoni d'Asiago (prodotto biologico certificato). Cosa ne pensate? Ribadiamo ancora una volta di leggere bene le etichette dei prodotti prima di acquistarli. 

Guarda qui la lista completa delle 21 creme spalmabili testate.

La replica di Rigoni d'Asiago

Rigoni d'Asiago, azienda a conduzione familiare presente in Veneto, è intervenuta per difendere l'alta qualità dei propri prodotti e per sottolineare che la Nocciolata viene realizzata con la massima cura ed attenzione ai regolamenti del biologico, facendo notare che il proprio prodotto non contiene olio di palma a differenza di altre famose creme spalmabili.

"Per quanto ci riguarda, da sempre siamo a conoscenza delle normative vigenti non solo in Italia, ma in Europa e nel mondo, e delle raccomandazioni dell'EFSA (European Food Safety Authority) e garantiamo che i nostri parametri rientrano pienamente in quelli previsti. Le analisi su ogni lotto di prodotto finito, così come su ogni lotto di tutte le materie prime che lavoriamo, vengono svolte da un nostro laboratorio interno ma anche da laboratori esterni, per garantire al nostro consumatore sempre un prodotto di alta qualità, in linea con le più severe normative e con i parametri dettati dal biologico" - ha spiegato l'azienda.

Rigoni d'Asiago mostra perplessità soprattutto per il fatto che nelle analisi tedesche e nei relativi articoli comparsi in Germania i prodotti risultati migliori contano tra i primi ingredienti l’olio di palma, uno degli ingredienti più discussi del momento, legato sia a problematiche ambientali che di salute.

Quale crema spalmabile scegliere allora? Ai consumatori l'ardua sentenza.

 

Marta Albè