Quali sono i biscotti o le merendine con più zuccheri e additivi? Nutella Biscuits, Oreo e Kinder Delice i peggiori secondo il test francese

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un nuovo test francese ha analizzato le etichette e i valori nutrizionali di 24 tra biscotti e merendine. Si conferma che questi prodotti, ricchi di zuccheri, additivi e con liste di ingredienti spesso lunghissime, sarebbero il più possibile da evitare

Tradizioni da superare

A colazione o merenda i bambini (ma non solo) mangiano spesso biscotti e merendine. Ma, oltre al fatto di essere prodotti industriali, questi snack contengono davvero troppi zuccheri. L’ultimo test della rivista francese dei consumatori 60 Millions de Consommateurs  conferma quello che già da tempo sappiamo: biscotti e merendine andrebbero il più possibile evitati!

Per arrivare ad affermare questo, gli esperti francesi hanno acquistato e analizzato 24 referenze tra biscotti e merendine alla frutta o al cioccolato, tra cui prodotti molto noti anche in Italia, come i biscotti Prince, i Nutella Biscuits, gli Oreo e i Kinder Delice.

Per ogni biscotto o merendina è stata effettuata una valutazione dell’etichetta molto accurata che ha considerato:

  • valori nutrizionali (contenuto in carboidrati, zuccheri, fibre, proteine, acidi
    grassi saturi, sale)
  • composizione: tipo di zuccheri, elenco degli ingredienti, numero e qualità degli additivi. Per ogni additivo, è stato assegnato un punteggio in base al suo rischio per la salute, da 0 (nessun rischio) a 4 (tossico e/o allergenico).

Il primo punto su cui bisogna riflettere è indubbiamente il livello di zucchero che ingeriamo attraverso questi prodotti.

In merito 60 Millions de Consommateurs scrive:

Lo abbiamo misurato su 24 referenze: merendine ripiene o ricoperte di cioccolato o frutti rossi, e biscotti ricoperti di cioccolato. Risultato: consumando una porzione di 50 g (circa due biscotti), ingeriamo in media più di 14 g di zuccheri, ovvero il 30% del nostro fabbisogno giornaliero! 

Il dolcificante, che può essere zucchero, sciroppo di glucosio, sciroppo di zucchero invertito, ecc. è sempre nei primi quattro posti delle liste degli ingredienti.

Ma cosa altro c’è dentro biscotti e merendine? Tantissimi additivi (si tratta principalmente di emulsionanti e lieviti in polvere, ma anche addensanti, gelificanti, correttori di acidità) e altri ingredienti che nel caso dei Kinder Délice arrivano ad essere in totale addirittura 27 (un vero record!). Una lista infinita che possiamo evitare semplicemente preparando un buon dolce in casa, con un totale di 5/6 ingredienti.

La rivista non può concludere che:

Sulla base delle valutazioni complessive della nostra classifica, alcuni prodotti sono decisamente da evitare. 17 su 24 scendono al di sotto della media di 10/20.

I risultati

La maggior parte dei 24 prodotti a base di frutta o cioccolato esaminati dalla rivista francese contengono troppo zucchero e diversi additivi e per questo sono stati penalizzati.

Per quanto riguarda i biscotti solo 4 ottengono un giudizio accettabile (il massimo punteggio è 12/20). Tra questi vi sono i Prince – Lu.

Bocciati” invece con punteggi al di sotto del 10, gli Oreo, i Nutella Biscuits e i Milka Choco Moo.

biscotti risultati test 60 millions

©60 Millions de Consommateurs

Per quanto riguarda le merendine, solo 3 ottengono un “semaforo verde” mentre tra le peggiori, con un punteggio di 7 su 20, troviamo i Kinder Delice.

merendine risultati test 60 Millions

©60 Millions de Consommateurs

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: 60 Millions de Consommateurs

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook