Pollo nei supermercati: più della metà contaminato da tracce di salmonella. Le marche più sicure secondo un nuovo test

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Altroconsumo ha acquistato in supermercati, discount, macellerie e mercati a Milano e Roma 40 prodotti a base di pollo, sia confezionati che sfusi. Analizzandoli in laboratorio si è scoperto che oltre la metà erano contaminati da Campylobacter o Salmonella infantis

Pitture ecologiche e naturali per la casa

Dopo l’indagine di qualche mese fa, condotta dal Salvagente, che aveva scoperto che 1 pollo su 3 venduto al supermercato era contaminato da salmonella, arriva un nuovo test che conferma sostanzialmente questo dato preoccupante. Leggi anche: Pollo nei supermercati italiani: quasi 1 su 3 contaminato, trovate salmonelle anche in marchi che non ti aspetti

A condurre il nuovo test stavolta è Altroconsumo che ha preso in esame e analizzato 40 prodotti a base di pollo, sia confezionati che sfusi, acquistati in supermercati, discount, macellerie e mercati, a Milano e Roma.

I laboratori sono andati a caccia di diversi batteri e microrganismi all’interno della carne, in particolare:

  • Campylobacter
  • Salmonella infantis
  • Enterobatteriacee
  • Escherichia coli
  • Staphilococchi coagulasi-positivi
  • Listeria

I risultati

Su 40 prodotti, ben 22 (quindi oltre la metà) presentavano tracce di Campylobacter e Salmonella infantis, che però ricorda subito Altroconsumo sono:

microrganismi tollerati dalla legge ma che comunque non dovrebbero essere presenti nel nostro cibo, perché potenzialmente pericolosi per la salute.

Si tratta infatti di batteri patogeni che possono portare a sviluppare sintomi come febbre, nausea, diarrea ecc. la Salmonella infantis, tra l’altro, è un batterio resistente agli antibiotici.

Più nello specifico la rivista segnala che:

  • 15 dei 40 campioni analizzati (38%) contenevano Campylobacter
  • 7 petti di pollo (18%) contenevano Salmonella infantis

In entrambi i casi, le contaminazioni sono state trovate sia in prodotti confezionati che sfusi, sia in quelli da allevamenti intensivi che biologici, nei prodotti economici così come in quelli più costosi.

Ma come mai questi batteri finiscono nella carne di pollo? In merito Altroconsumo scrive:

La contaminazione può avvenire lungo tutta la filiera, dall’allevamento alla macellazione (carne contaminata da contenuto intestinale), dalla lavorazione al trasporto e dipendere anche dalla temperatura di conservazione e dai tempi di giacenza sugli scaffali.

Proteggersi da questo tipo di contaminazione in realtà è molto semplice: basta cuocere bene la carne e lavare attentamente mani e utensili prima e dopo la preparazione.

Fortunatamente in nessun campione sono stati trovati Enterobatteriacee, Escherichia coli, Staphilococchi coagulasi-positivi. Mentre la Listeria, un altro patogeno, era presente in 6 prodotti ma in quantità talmente basse da non avere effetti sulla salute.

I prodotti contaminati da salmonella e quelli migliori

Tra i prodotti venduti a Milano, è stata trovata presenza di Salmonella infantis nei:

  • petti di pollo Amadori 10+
  • filetto di pollo a fette Esselunga Naturama
  • filetto di pollo a fette acquistato in punto vendita Lidl
  • petto di pollo sfuso Macelleria Il Bongustaio

I prodotti complessivamente migliori e premiati con 5 stelle, come potete vedere anche dalla seguente infografica, sono:

  • Petto di pollo a fette sottili Conad
  • Petto di Pollo a fette Eurospin
  • Petto di pollo a fette sfuso Macelleria Bianchin
  • Petto di pollo a fette sfuso Macelleria Escam
  • Petto di pollo a fette sfuso Macelleria Mac alimentari Farini
  • Petto di pollo a fette sfuso Polleria Rosticceria Tiritiello Massimiliano
  • Fette sottili di petto di pollo Iper
petti di pollo test altroconsumo

©Altroconsumo

A Roma invece, tra i prodotti testati, in cui è stata trovata Salmonella Infantis vi sono:

  • Petto di pollo a fette sottili Conad
  • Petto di pollo a fette Le carni di Beccaria (Tuodì Market)
  • Petto di pollo a fette Pam

Tanti invece i prodotti con 5 stelle:

  • Sottilissime di filetti di pollo Aia
  • Petto di pollo a fette Alemas
  • Filettini di pollo fqc Carrefour
  • Petto di pollo a fette bio Carrefour Bio
  • Petto di pollo a fette Coop Orgine
  • Petto di pollo a fette Coop Viverde biologico
  • Petto di pollo a fette biologico Fileni Bio
  • Petto di pollo a fette sottili Fileni Veline
  • Filetto di pollo a fette (Todis)
  • Pollo petto a fette Pewex
  • Petto di pollo a fette sfuso Macelleria Palmieri Orlando
  • Petto di pollo a fette sfuso Mercato Latino
  • Petto di pollo a fette sfuso Mercato Metronio Magna Grecia
salmonella pollo test roma infografica

©Altroconsumo

Naturalmente i batteri sono stati trovati solo nei campioni segnalati che però si riferiscono a referenze vendute in specifici punti vendita. Non è detto dunque che lo stesso prodotto, venduto altrove, presenti lo stesso tipo di contaminazione.

Il test è utile comunque a capire quanto sia ancora diffusa la presenza di Salmonella infactis nel pollo.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Altroconsumo

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook