Noah scrive la storia: è il primo attore con sindrome di Down ad ottenere un ruolo importante in un film Disney, Peter Pan & Wendy

Noah Matthews Matofsky è diventato il primo attore con la sindrome di Down a ottenere un ruolo importante per la Disney. Ecco come ha vissuto quest’esperienza straordinaria

Noah Matthews Matofsky, 15 anni, sta scrivendo la storia del cinema: è diventato il primo attore con la sindrome di Down a ottenere un ruolo importante per la Disney. È stato infatti scritturato nel 2021 per il prossimo film live-action della Disney Peter Pan & Wendy (disponibile dal 28 aprile su Disney+) dopo essere stato selezionato tra migliaia di giovani attori.

Nell’attesissima pellicola, che vede protagonista Jude Law nel ruolo di Capitan Uncino, Noah interpreta uno dei Lost Boys, Slightly. La madre Kathryn ha raccontato così quanto accaduto:

È stato terrificante ed emozionante, perché eravamo in isolamento per il Covid. Poi all’improvviso abbiamo avuto la possibilità di andare a Vancouver per sei mesi. Era un’opportunità così grande che dovevamo andare.

Jude Law gelataio per un giorno

Noah, dal canto suo, ha descritto questa avventura come un’“esperienza straordinaria”, ricordando che aveva una roulotte personale vicino al set e che “si è fatto tantissimi amici fantastici”.

Abbiamo imparato tutti a combattere con la spada, cosa che ho adorato. Ho dovuto imparare molte battute molto velocemente, ma è stato emozionante e mi è piaciuto molto. Ogni giorno dovevo andare alla roulotte del trucco per farmi mettere il fango sulla faccia. Cantavamo ‘You’re Welcome’ dal film Oceania. Abbiamo anche fatto la parte del rap.

E poi c’era Jude Law ad animare la festa. Nonostante abbia interpretato il cattivo del film, l’attore si è assicurato di essere amichevole con i bambini quando non era sul set. Noah ha ricordato come un giorno abbia distribuito gelati:

Uno dei miei giorni preferiti è stato quando Jude ha noleggiato un furgone dei gelati e lo ha portato sul set, servendoci poi lui stesso i gelati.

L’unica pecca per Noah è stata la mancanza della sorella maggiore Lola durante le riprese del film, che non è venuta con loro a Vancouver. Poi però si è rifatto alla grande, facendola assistere ad una proiezione speciale in anteprima per il cast e la troupe.

Lola lo ha adorato. Ha pianto quando è apparso il logo Disney all’inizio del film. È molto orgogliosa di me.

Ora Noah spera di poter frequentare il college di recitazione

La mamma Kathryn ha spiegato come il film fosse un “sogno” per suo figlio perché ha sempre amato Peter Pan:

Per lui partecipare a questo grande film è incredibile, ma Noah la prende con filosofia. Sono così orgogliosa di lui. È stata un’esperienza davvero magica: non sono molte le persone che possono andare sull’Isola che non c’è tutti i giorni.

E ora cosa lo aspetta per il futuro? Dopo aver ottenuto la sua prima parte in un film, Noah spera di frequentare il college di recitazione e di essere d’ispirazione per altri giovani con la sindrome di Down. Secondo la mamma:

Noah è molto orgoglioso del suo cromosoma in più. Come capitano dei Lost Boys, il personaggio di Noah, Slightly, dimostra che la sindrome di Down non deve mai ostacolarti. Non è una difficoltà di apprendimento, è una differenza di apprendimento e dovremmo accogliere le differenze.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Ti potrebbe interessare anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze della Comunicazione, dal 2016 si occupa di redazione di testi per siti web e blog aziendali. Dopo una parentesi nella carta stampata, nel 2021 l'incontro con l'editoria online: è amore a prima vista.
Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Facebook