Afghanistan, i talebani ordinano di coprire o mozzare del tutto le teste dei manichini femminili nei negozi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dal tessuto o la carta stagnola ai sacchi della spazzatura: le teste dei manichini a Kabul non si devono vedere perché contrarie alla legge islamica. Eccoli i manichini incappucciati, simbolo del dominio puritano dei talebani sull’Afghanistan

Nei negozi di abiti femminili a Kabul i manichini ora sono uno spettacolo inquietante: teste nascoste in teli di stoffa o avvolte in sacchetti di plastica nera. O, peggio, mozzate del tutto, come mostra un video che sta facendo il giro del web.

Da quando sono tornati al potere l’anno scorso, i talebani hanno sempre più imposto la loro interpretazione della legge islamica, limitando severamente le libertà delle donne e delle ragazze. E questa mossa terribile sui manichini – considerati pericolosi perché potrebbero essere adorati come idoli – è la prova finale del loro dominio.

Leggi anche: Afghanistan, i Talebani vietano alle donne anche di frequentare l’Università

Abbiamo ordinato ai negozianti di tagliare le teste dei manichini perché questo è contrario alla legge (islamica) della Sharia, ha detto Aziz Rahman, capo del ministero per la “promozione della virtù e la prevenzione del vizio” nella città di Herat.

Un videoclip che mostra uomini che segano le teste di plastica dai manichini femminili è diventato virale sui social.

Se coprono solo la testa o nascondono l’intero manichino, l’angelo di Allah non entrerà nel loro negozio o casa e li benedirà, ha aggiunto Rahman dopo che alcuni venditori inizialmente hanno risposto coprendo le teste dei manichini con sacchetti di plastica o foulard.

Solo dopo, pare dopo le lamentele di alcuni negozianti, i talebani avrebbero modificare il provvedimento, permettendo agli esercenti di coprire le teste anziché decapitare i manichini.

La dura interpretazione della legge islamica, quindi, non ha fine. Dopo la reintroduzione dell’obbligo di indossare il burqua e dopo quasi 17 mesi dalla chiusura delle scuole per le ragazze adolescenti, solo il mese scorso i talebani avevano anche deciso di cacciare le donne dalle Università.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Al Jazeera

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook