Epatite acuta sconosciuta: un bambino di 3 anni è grave, 7 casi segnalati e ospedali in allerta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In Italia sono 7 i casi segnalati di questo tipo di epatite di cui ancora non si comprende l'origine. E, intanto, un bambino di Prato è stato trasportato a Roma per le sue condizioni critiche

Potrebbe essere a breve sottoposto a trapianto di fegato il bimbo di 3 anni che a Prato avrebbe contratto la forma acuta di epatite di cui si hanno poche notizie certe. Ricoverato in prima battuta all’ospedale Santo Stefano della città toscana, è stato poi trasferito d’urgenza al Bambino Gesù di Roma. Qui sarà sottoposto a tutti i controlli necessari.

Il sospetto è che possa trattarsi proprio della rara forma di epatite, tanto sconosciuta quanto aggressiva, che sta interessando i bambini sotto i 10 anni, di probabile origine virale, per la quale si sono verificati diversi casi in Europa. A confermare la notizia è l’Asl Toscana Centro, che ha ha spiegato che è stato deciso di trasferire il bambino a Roma perché in Toscana non c’è un centro di trapianti pediatrici del fegato.

Sono già 7 le segnalazioni da varie parti d’Italia di epatiti “di natura da definire” tra i piccoli che causano forme acute, come già registrato in altri Paesi europei. Il Ministero della Salute ha inviato informative alle Regioni dal 14 aprile.

L’indagine

I casi segnalati, compreso quello del piccolo di 3 anni ricoverato all’Ospedale Bambino Gesù, sono tutti da confermare e sono in corso le analisi. Ma intanto, in Italia, la Società italiana di gastroenterologia epatologia e nutrizione pediatrica (Sigenp) ha avviato un’indagine su tutti i centri epatologici pediatrici italiani per valutare l’eventuale aumento di casi di epatiti acute con cause sconosciute e verificare.

È una survey – spiega all’Adnkronos SaluteAngelo Di Giorgio, coordinatore dell’Area fegato-pancreas della Sigenp – finalizzata a fotografare la situazione italiana in merito a questi casi di epatite acuta o insufficienza epatica acuta.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: ANSA

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook