Misteriosa epatite nei bambini: e se fosse un effetto collaterale del lockdown? L’ipotesi degli scienziati

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Secondo le prime ricerche, l'ondata di epatite che sta colpendo i bambini sotto i 10 anni potrebbe avere un legame con il lockdown e il Covid-19. Infatti, i medici ritengono che la ristretta mescolanza sociale durante la pandemia abbia indebolito il sistema immunitario dei più piccoli.

L’emergenza Covid e il lockdown potrebbero in parte spiegare la misteriosa ondata di casi di epatite tra i bambini.

Circa 108 bimbi sotto i 10 anni sono stati colpiti da una malattia infiammatoria del fegato in Gran Bretagna da gennaio. Otto hanno avuto bisogno di un trapianto di fegato.

Casi di questo tipo si sono verificati successivamente anche in altri paesi, come Scozia, Danimarca, Irlanda e Spagna.

Gli scienziati non sono ancora sicuri sulle cause che possono scatenare questo tipo di epatite, ma secondo L’OMS c’entrano gli adenovirus, vale a dire una famiglia di virus comuni che di solito causano raffreddori lievi, vomito e diarrea.

Il motivo? Circa il 77% dei casi in Gran Bretagna è risultato positivo anche all’adenovirus. Di conseguenza, si tratterebbe di un tipo di epatite virale.

Inoltre, secondo gli esperti il ciclo infinito di lockdown a causa del Covid può aver svolto un ruolo determinante, indebolendo il sistema immunitario dei bambini e lasciandoli a maggior rischio di adenovirus.

Questi, infatti, si trasmettono da persona a persona, toccando superfici contaminate, nonché attraverso le vie respiratorie.

Scrivendo sulla rivista Eurosurveillance, il team, guidato dall’epidemiologa di Public Health Scotland, la dott.ssa Kimberly Marsh, ha affermato che i bambini potrebbero essere “immunologicamente deboli” nei confronti del virus.

Quindi, lo sviluppo di questa nuova infezione potrebbe essere il risultato di una ristretta mescolanza sociale durante la pandemia. Altri scienziati, invece, hanno affermato che potrebbe essere stato un virus che ha acquisito mutazioni insolite.

L’epatite spesso non ha sintomi evidenti, ma i segnali possono includere urine scure, feci di colore grigio pallido, prurito della pelle e ingiallimento degli occhi e della pelle.

Le persone infette possono anche soffrire di dolori muscolari e articolari, febbre alta, ed essere insolitamente stanchi.

Quando l’epatite viene trasmessa da un virus, di solito è causata dal consumo di cibi e bevande contaminati dalle feci di una persona infetta o dal contatto sangue-sangue o da rapporti sessuali non protetti con una persona infetta.

La teoria degli adenovirus è quella più accreditata, anche se gli esperti sono ancora a lavoro per capire quale possa essere la causa certa di questa rara forma di epatite.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok |   Youtube

Fonte: Eurosurveillance

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook