Incendi in Australia: le foto di Luca Parmitano scattate dallo spazio mostrano tutta la ferocia dei roghi

australia-iss

Cenere e incendi e l’immensa cappa di fumo che sovrasta l’Australia: parlano chiaro e sono terrificanti, come lui stesso ammette, le immagini scattate da Luca Parmitano dalla Stazione Spaziale Internazionale (Iss). Foto fatte in due giorni diversi che fanno riflettere sulla portata e sul disastro che è sotto gli occhi del mondo.

Incendi in Australia: vite, speranze, sogni in cenere”, così commenta il comandante della Stazione Spaziale nel suo primo post, in cui una serie di foto immortalano le decine di lunghi pennacchi di fumo che si ergono dalle foreste in fiamme e dal cosiddetto bush australiano, una caratteristica savana locale.

I devastanti incendi che da settembre stanno mettendo in ginocchio le regioni meridionali dell’Australia hanno ucciso circa trenta di persone e oltre un miliardo di animali, migliaia di case sono andate distrutte e circa 8,4 milioni di ettari di foresta perduti, un’area più estesa di Veneto, Lombardia e Piemonte messi insieme.

parmitano foto australia

Le previsioni parlano di pioggia imminente, che possa finalmente domare quegli “incendi di portata così terrificante”, come scrive AstroLuca donandoci quelle immagini scattate a circa 27.600 chilometri orari di velocità a 400 chilometri di quota.

Luca Parmitano è sempre stato convinto sostenitore della causa ambientale e non manca mai di immortalare le meraviglie della Terra e i disastri visibili dallo spazio. Era lo scorso 26 agosto, per esempio, quando pubblicò gli scatti dei catastrofici incendi in Amazzonia.

parmitano foto australia

Oggi, ahinoi, tocca all’Australia dove paradossalmente di norma proprio in questo periodo nella zona di Sidney si registrano in media 102 millimetri di precipitazioni. Speriamo allora che cominci a piovere.

Leggi anche:

Giornalista pubblicista, classe 1977, laureata con lode in Scienze Politiche, Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci anni.
Seguici su Instagram
seguici su Facebook