Una bambina di 4 anni passeggia con la famiglia e trova un’impronta di dinosauro di 220 milioni di anni fa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il sogno di tanti bambini è trovare un’impronta (vera) di dinosauro e una di loro ci è riuscita davvero. Si tratta di Lily, 4 anni, del Galles che, a spasso con la famiglia, ha notato una strana, grossa impronta. Si è scoperto poi che si trattava proprio di un’antichissima traccia lasciata da un dinosauro.

Lily Wilder è una bambina di soli 4 anni che mentre passeggiava con la sua famiglia e il suo cane sulla spiaggia di Bendricks Bay, a Barry, si è trovata di fronte ad una grande traccia nascosta tra le rocce. Si trattava nientedimeno che dell’impronta di dinosauro meglio conservata tra quelle trovate ad oggi nel Galles del Sud.

Per scoprire  esattamente a chi appartenesse, la famiglia ha scattato delle foto e le ha condivise su Facebook, contattando subito dopo il National Museum Wales dato che l’impronta era proprio quella di un dinosauro.

La traccia fossile di 11 centimetri, che si ritiene abbia circa 220 milioni di anni, è stata quindi rimossa legalmente ed è attualmente in custodia del Museo nazionale del Galles, a Cardiff.

La curatrice paleontologica del Museo nazionale del Galles, Cindy Howells, che ha organizzato la rimozione dell’impronta, ha dichiarato:

“Questa è una scoperta spettacolare. È la traccia fossile meglio conservata che sia mai stata trovata nel Galles meridionale – normalmente sono vuote o meno ben definite, ma su questa puoi vedere gli artigli e le punte all’estremità. Questa scoperta è unica e vale la pena proteggerla: studieremo l’impronta e ci insegnerà molto di più sulle zampe di dinosauro e sulla loro struttura ossea e muscolare”.

Si ritiene che l’impronta sia quella di un dinosauro carnivoro probabilmente alto 75 cm e, grazie all’ottimo stato di conservazione, potrebbe aiutare a stabilire come questi animali camminavano.

Grande è stata ovviamente l’emozione della scoperta anche perché la piccola è appassionata di dinosauri e, ha raccontato la mamma, le piace specialmente lo pterodattilo.

Appena possibile per via del Covid, Lily sarà invitata a godersi la sua scoperta direttamente presso il Museo del Galles con tutti gli onori che merita.

Fonti: South Wales Argus / BBC 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

eBay

Pulizie di primavera: fai ordine in casa e nell’armadio vendendo online quello che non usi

Speciale Fukushima 10 anni

11 marzo 2011. 10 anni fa il terribile disastro di Fukushima, una lezione che non deve essere dimenticata

NaturaleBio

ebay

Seguici su Instagram
seguici su Facebook