@cunaplus/123rf

Ladri di cani, in UK si rischiano 5 anni di carcere con la nuova legge che considera gli animali domestici come senzienti e non mera proprietà

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nel Regno Unito i ladri di cani e altri animali domestici non avranno più vita facile. Il governo britannico sta lavorando ad una nuova legge che introduce un nuovo reato che riguarda proprio il furto di animali. Attualmente questi ultimi sono classificati come oggetti di proprietà, al pari di un cellulare o di una bicicletta, ai sensi del Theft Act 1968. E negli ultimi cinque anni, in particolare durante il lockdown, sul territorio britannico il numero dei furti di animali domestici ha subito un notevole incremento. I malviventi li rubano (privilegiando quelli di razze costose) sia per rivenderli a prezzi gonfiati che per allevarli.

Ancora oggi, infatti, i criminali vedono il furto di cani come un reato a basso rischio e ad alto rendimento, motivo per cui nel Paese un gruppo di associazioni animaliste e funzionari governativi ha dato vita ad una task force sui furti di animali domestici al fine di riconoscere questo grave reato che, in base a quanto riferito da fonti governative, prevedrà fino a 5 anni di carcere per chi ruba un cane o un altro animale domestico. Negli ultimi anni soltanto l’1% dei casi di furto di cani ha portato a un procedimento giudiziario e solitamente non si va mai oltre una piccola multa o una sospensione condizionale. Ma con la nuova legge, che potrebbe entrare in vigore a breve, la situazione cambierà drasticamente.

“La riforma del furto di animali darebbe ai tribunali l’accesso a pene detentive appropriate per agire come deterrente, punire e proteggere il pubblico” sottolineano gli attivisti della campagna Pet Theft Reform. 

Recentemente la Gran Bretagna ha fatto enormi passi avanti nell’ambito della tutela del benessere animale. La scorsa primavera il governo britannico ha lanciato un rivoluzionario piano d’azione che considera finalmente cani, gatti e altri animali esseri senzienti. E la nuova legge sul furto degli animali da compagnia sarebbe l’ennesimo atto di civiltà per il Paese, che si sta rivelando sempre più pet-friendly.

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Fonte: Pet Theft Reform

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook