“Andiamo a vedere se è vero”, con Matteo Viviani scopriamo quanto le aziende sono veramente sostenibili

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Matteo Viviani e GreenMe insieme per smascherare il greenwashing e scovare le aziende davvero sostenibili recandosi di persona nei loro stabilimenti, impianti o negozi.

Davvero bastano un packaging beige, un claim accattivante o uno slogan che contenga il termine “ecosostenibile” per essere sicuri che quello che acquistiamo è “amico dell’ambiente”? Non esattamente. Se c’è una cosa ovvia per i consumatori più attenti è che per un’azienda dichiararsi green non sempre significa esserlo davvero.

La domanda delle domande allora è: dagli snack alle lampadine, dai cosmetici all’arredamento, come può il consumatore più accorto essere sicuro che un marchio sia davvero sostenibile come promette?  E scegliere green significa rinunciare alla qualità o pagare di più? Qual è il confine con il cosiddetto greenwashing e come smascherarlo eventualmente?

A queste e altre domande abbiamo provato a rispondere con l’aiuto di Matteo Viviani, la nota “iena” che sta provando, nel suo piccolo, a fare scelte un po’ più rispettose dell’ambiente. Insieme a lui siamo andati a testare alcuni brand per vedere di persona se vengono davvero rispettati gli impegni ambientali ed etici promessi.

“Andiamo a vedere se è vero”…

Nasce così “Andiamo a vedere se è vero”, il nuovo format video composto da 8 episodi, compreso il teaser, realizzati in collaborazione con Matteo Viviani che, con il suo stile inconfondibile, armato di telecamera, si è recato in prima persona nelle fabbriche e nei laboratori per accompagnarci alla scoperta delle aziende che “hanno superato la prova”.

La voglia di far qualcosa che possa far del bene o tornare utile a qualcuno non passa mai, perlomeno così è per me – ha dichiarato Matteo Viviani – È da tanto che strizzo l’occhio alla sostenibilità, in tutte le sue forme; probabilmente perché ho avuto la fortuna di crescere in una bella famiglia in mezzo ad un bosco. Un anno fa mi son deciso, ed in occasione di un importante avvenimento ho pensato a come potermi spendere, ancora una volta, a favore della verità. Eh sì… perché più il Green cresce, più diventa una ghiotta occasione per chi ci vuole marciare sopra. È da questo che nasce “Andiamo a vedere se è vero” … dalla voglia di premiare chi si impegna realmente a cambiare le regole del mercato e rinuncia a venderci lucciole per lanterne. E poi che vi devo dire… c’è sempre qualcosa da imparare ed io, producendo ciò che a breve vedrete, ho già imparato un sacco di cose! Questo è il bello del mio lavoro!”

“Siamo felici di ospitare Matteo Viviani sul nostro sito che, da oltre 12 anni contribuisce a diffondere comportamenti sempre più attenti al Pianeta e a promuovere le aziende che credono davvero nei principi della sostenibilità, del riuso e dell’economia circolare – ha dichiarato il nostro direttore Simona Falasca –  Speriamo che questa sinergia sia funzionale ad aprire e a diffondere queste tematiche a un pubblico sempre più vasto perché la #crisiclimatica si può combattere nel proprio piccolo, ogni giorno, a partire dalle scelte quotidiane”

Curiosi di sapere com’è andata a finire? Qui sotto il teaser di “Andiamo a vedere se è vero” e a presto con tutti gli episodi.

Sul greenwashing ti potrebbero interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook