Australia: dopo più di 240 giorni il Nuovo Galles del Sud è finalmente libero dagli incendi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Finalmente, il Nuovo Galles del Sud in Australia si è liberato degli incendi che l’hanno devastato per 8 lunghi mesi. A confermarlo sono stati i vigili del fuoco dello stato, ufficialmente privo di incendi boschivi per la prima volta dopo oltre 240 giorni.

Quello che si registra oggi dall’altra parte del mondo è un vero e proprio bollettino di guerra. Gli enormi e continui roghi che hanno messo in ginocchio per mesi l’Australia hanno ucciso 28 persone, un miliardo di animali e distrutto oltre 3mila abitazioni.

Il 13 febbraio i vigili del fuoco hanno dichiarato che tutti gli incendi nel Nuovo Galles del Sud erano stati contenuti. Ed è la prima volta che accadeva dall’inizio dell’emergenza. Ora invece sono stati tutti spenti.

“Per la prima volta dall’inizio di luglio 2019, al momento nel #NSW al momento non esiste alcun incendio di arbusti o prati”, ha twittato il servizio antincendio rurale del New South Wales. “Sono più di 240 giorni di attività antincendio per lo stato.”

Il Nuovo Galles del Sud, che si trova sulla costa orientale dell’Australia e ospita la città di Sydney, è stato quello più colpito. Decine di incendi sono divampati nel corso degli ultimi mesi bruciando un’area delle dimensioni della Corea del Sud, pari a circa 10,3 milioni di ettari. A novembre 2019, il governo aveva dichiarato lo stato di emergenza. Migliaia di persone sono state costrette a evacuare. Il picco è stato raggiunto a gennaio, nel bel mezzo dell’estate australiana.

Per fortuna sono arrivate le piogge a dare una mano ai vigili del fuoco. Tante piogge, visto che la seconda settimana di febbraio è stata la più piovosa della regione degli ultimi 30 anni.

“Dopo quella che è stata una stagione degli incendi davvero devastante sia per i vigili del fuoco che per i residenti che hanno sofferto così tanto in questa stagione, possiamo davvero dedicarci ad aiutare le persone a ricominciare”, ha detto il vice commissario del Servizio antincendio rurale del New South Wales Rob Rogers in un video condiviso su Twitter.

Le piogge sono state così abbondanti da provocare grandi inondazioni, accompagnate anche da forti venti. Ma almeno le fiamme sono state domate ponendo fine all’incubo incendi. In un solo fine settimana, le piogge hanno contribuito a spegnerne oltre 30.

L’Australia ogni estate deve fare i conti con una vera e propria stagione degli incendi, ma causa del caldo estremo e di una delle peggiori siccità mai registrate, quella del 2019 è stata terribile. Ci sono stati incendi in ogni stato australiano: a Sydney a dicembre la qualità dell’aria ha superato per 11 volte la soglia di sicurezza.

Le fiamme hanno danneggiato alcune aree naturali patrimonio mondiale, tra cui le Blue Mountains e le foreste pluviali del Gondwana e del Queensland.

Un incubo che sembra finito, almeno per questa stagione.

Fonti di riferimento: Cnn, NSW RFS/Twitter

LEGGI tutte le nostre notizie sugli incendi in Australia e in particolare:

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook