Allarme Groenlandia: i ghiacci dell’Artico si stanno sciogliendo troppo in fretta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I ghiacci si stanno sciogliendo troppo in fretta. Il processo è già iniziato quest’anno e siamo solo al mese di aprile. La Groenlandia sta segnando un vero e proprio record negativo tanto che gli scienziati hanno lanciato un allarme molto preoccupante sullo scioglimento dei ghiacci.

È troppo presto, a loro parere, dato che di solito il periodo dello scioglimento dei ghiacci in Groenlandia va da giungo a settembre. Invece quest’anno se ne è già perso 1 millimetro. L’allarme arriva dall’OMM, l’Organizzazione mondiale della meteorologia.

Il dato che ha destato le preoccupazioni degli scienziati riguarda la giornata di lunedì 11 aprile, quando il ghiaccio si è sciolto per uno spessore di oltre 1 millimetro sul 12% della superficie della calotta glaciale.

Gli ultimi dati ‘record’ di questo tipo erano stati registrati nel 2010 e nel 2006. Se i ghiacci si sciolgono è a causa delle temperature anomale del mese di aprile. Il caldo inaspettato ha anticipato lo scioglimento dei ghiacci.

Sulla Groenlandia si sarebbe formata una vera e propria cappa di calore. Le temperature nell’Artico risultano decisamente più elevate rispetto alla media stagionale. Sono state registrate punte fino a 10 gradi sopra lo zero da alcune stazioni meteorologiche posizionate sulla calotta glaciale.

Gli scienziati erano molto stupiti e hanno dovuto verificare che i modelli matematici stessero funzionando ancora bene. Hanno effettuato i controlli necessari e hanno determinato che i dati raccolti sullo scioglimento della calotta glaciale risultano esatti.

Che cosa sta succedendo? Si tratta delle conseguenze del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici? Le variazioni climatiche non riguardano soltanto l’Artico. In Antartide ad esempio i ricercatori hanno ideato un sistema per tenere sotto controllo le popolazioni dei pinguini minacciate dai cambiamenti climatici. Potete partecipare all’iniziativa come volontari e dare il vostro contributo per salvare i pinguini. Qui maggiori informazioni.

Marta Albè

Leggi anche:


frecciaA.A.A. CERCASI VOLONTARI PER CONTARE I PINGUINI E SALVARLI (FOTO)

frecciaSCIOGLIMENTO DEL GHIACCIO SEMPRE PIU’ GRAVE: NUOVO RECORD NEGATIVO PER L’ARTICO

frecciaLO STRAORDINARIO SPETTACOLO DEI FIORI DI GHIACCIO NEL MAR GLACIALE ARTICO

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook