Rum Farm Organics: come coltivare prodotti biologici nel deserto di Wadi Rum

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La valle di Wadi Rum si trova nel Sud della Giordania, al confine con l’Arabia Saudita. Il paesaggio della zona è così straordinario che questa località è stata soprannominata Valley of the Moon, cioè valle della luna. Attorno alle valli di sabbia rossa si ergono montagne di granito. Su una superficie di 720 km quadrati si alternano archi naturali, pianure e caverne. Non manca lo spazio per dedicarsi all’agricoltura biologica, anche presso un’area desertica.

Nel corso degli anni, nonostante le precipitazioni scarse, le regioni della Giordania e di Israele sono state interessate da numerosi progetti dedicati all’agricoltura. L’iniziativa più recente coinvolge direttamente i Beduini. È nata così Rum Farm Organics, uno spazio coltivato che si estende su circa 2000 ettari di terreno.

Rum Farm Organics è specializzata nella coltivazione di cereali, foraggio, frutta e ortaggi, che comprendono melanzane, cavoli, fichi, melograni, patate, zucche e altro ancora. La coltivazione avviene in modo biologico e si serve di speciali tecniche di irrigazione, che deriverebbero dalla sapienza delle antiche popolazioni dell’Egitto.

L’acqua necessaria all’agricoltura viene ricavata dalla falda sotterranea e viene irrigata lungo 78 ettari di campi circolari, attraverso una speciale attrezzaturam che è utile per risparmiare questa preziosa risorsa e per affrontare le temperature estreme del deserto (irrigazione a pivot). Il sistema è così efficace che l’azienda produce una parte importante degli alimenti necessari alla popolazione della Giordania.

rum farm 1

rum farm 2

Gli ortaggi vengono raccolti a mano e quando una coltivazione giunge al proprio termine, viene sostituita grazie a nuove semine. In condizioni particolari persino le patate vengono raccolte a mano. Si tratta di tuberi di alta qualità, che riescono a crescere senza problemi anche vicino al deserto. Con le giuste tecniche, anche in una delle regioni del mondo più interessate dalla siccità, è possibile coltivare ortaggi bio e ottenere ricchi raccolti.

rum farm 3

rum farm 4

Marta Albè

Fonte foto: yannarthusbertrand2.org

Leggi anche:

La spettacolarita’ dall’alto dell’irrigazione a pivot centrale

Land Art: le meravigliose geometrie nel deserto di Desert Breath

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook