Pietanze a base di carne di gatto servite in un ristorante svizzero: lo chef si vanta di mantenere viva la cultura.

immagine

In Svizzera mangiare cani e gatti non è illegale, quindi prima di additare gli asiatici sarebbe bene guardare dietro casa… Secondo l’associazione Sos Chats Noiraigue, che nel 2014 ha raccolto circa 16.000 firme portando in parlamento una petizione per esigere il divieto del consumo di carne di gatto e di cane in Svizzera, circa il 3% degli svizzeri mangiano di nascosto carne di cane o di gatto. La carne di cane è principalmente utilizzata per produrre salsicce e grasso contro i reumatismi. Quanto alla carne di gatto, è consumata piuttosto in famiglia e cucinata come il coniglio durante le festività natalizie.

In realtà il dibattito su questo tema è vivo anche tra gli elvetici, tanto che in questo articolo tradotto dal giornale swissinfo.ch, e anche se ufficialmente si tratta di una pratica ormai rara, praticata solamente nelle campagne, gli animalisti denunciano numeri impressionanti di scomparse di animali domestici.

C’è chi però ha deciso di fare un vanto della tradizione svizzera di mangiare gli animali domestici, esattamente come si fa con gli altri animali di allevamento, dicendo che si tratta di una tradizione culturale importante e che rispetta i vegetariani, ma che non vede nessuna differenza tra chi mangia maiali e galline, da chi mangia cani e gatti. È il proprietario del ristorante La Table Suisse, che offre leccornie a base di carne di questi animali proclamando la normalità della cosa, la sua sostenibilità dato che utilizza unicamente prodotti locali, e la sua capacità di fare felice la gente tramite le delizie che cucina.Anche volendogli dar ragione,ci sono leggi che regolamentano l’allevamento e l’uccisione degli animali destinati al consumo, ma come vengono allevati e uccisi cani e gatti senza questo tipo di controllo? Lui garantisce che sarà fatto da macellai professionisti e per non avere problemi con la legge (che limita il commerci di carne di cane e gatto), è necessario che ogni commensale adotti l’animale che decide di mangiare…!!

Ora, lo chef in questione sta avendo i suoi problemi, atti di vandalismo che lo hanno costretto a togliere l’indirizzo del suo ristorante da internet e ad accettare prenotazioni unicamente dal sito, oltre alle critiche e alle offese che piovono copiose. Ma se continua ad essere aperto, ed è sempre la domanda a creare l’offerta, sembra proprio che la cosa piaccia a molti e questo mi fa pensare… anni fa anche in italia si mangiavano cani e gatti, ma era periodo di guerra, fame e disperazione. Oggi, pur volendo mangiar carne, che senso ha?

Indagando su questa triste vicenda, ho trovato notizie anche del fatto che in Svizzera continui anche il commercio di pelli di gatto: una legge che vieta esplicitamente il commercio di pelli di gatto è entrata in vigore soltanto il primo gennaio 201,3 mentre dal 2008 era proibita soltanto l’importazione delle pelli di gatto. Nonostante le multe salatissime a chi infrange la legge, il commercio clandestino continua perché secondo la tradizione la pelliccia felina avrebbe potere antireumatico.

Qui di seguito il video di promozione del ristorante in cui potete gustare la carne dei nostri amici pelosi.

Non metterò, per scelta, foto truci a condimento di questo articolo, chi lo desidera può vedere il video.

Isy

Puoi seguirmi su Facebook, google+, Pinterest oTwitter. Puoi trovarmi su Instagram come Isypedia

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Seat

Auto a metano, il self service darà una nuova spinta?

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Yves Rocher

Premio Terre de Femmes e l’impegno di Yves Rocher nella tutela dell’ambiente

corsi pagamento

seguici su facebook