tappo_di_sughero

Buon anno a tutti! Spero abbiate brindato con coscienzioso trasporto ad un mondo migliore e più vivibile...e dei tappi di sughero, che ne avete fatto? Alcuni li avranno conservati come ricordo mentre altri si saranno chiesti dubbiosi se, dove e come riciclarli...Noi di greenMe.it avevamo già affrontato l'argomento in un articolo dello scorso dicembre dedicato al progetto sperimentale per la raccolta ed il riciclo dei tappi di sughero denominato Tappoachi? promossa da Rilegno insieme con il Comune di Valdobbiadene, Amorim Cork, l'azienda Savno ed il CIT, per il territorio della Sinistra Piave.

Siamo felice di segnalarvi che anche a Milano, grazie alla sensibilità dell' "A Braccia Aperte Onlus" , che durante la fiera Ecomondo 2009 a Rimini ha condotto anche un convegno sul tema, è stato proposto da tempo un piano per la raccolta ed il recupero di questi piccoli, preziosi tappi. Grazie alla partnerships con Wwf, Regione Sardegna e la Cooperativa Artiemestieri, è stata creata una vera e propria rete di circa 50 punti raccolta dislocati in seno alle varie associazioni che hanno aderito all'iniziativa.

Campagna_Artiemestieri_tappi_sughero

Dai semplici e divertenti raccoglitori, creati dal riutilizzo di oggetti come damigiane di vino e bottiglioni per l'acqua, i tappi di sughero vengono lavati, triturati e riutilizzati come isolante termoacustico e naturale, nel campo della bioedilizia. Buone notizie dunque per il futuro di un materiale che nel tempo sta divenendo sempre più prezioso e, in un certo senso, più raro.


Il sughero ifatti proviene dalla corteccia della sughera o quercia da sughero ed è una sorta di protezione per la pianta contro aridità, fuoco, calore ed insidie ambientali. Per crescere fino al punto in cui può essere decorticata a fini produttivi, la pianta ha bisogno di ben 10 anni circa, un processo lungo che spiega gli alti costi del prodotto finale. Nell'area del Mediterraneo poi, su circa 36.000 km di sugherete, ne vengono economicamente sfruttate circa 20.000 km da cui vengono estratte circa 300.000 tonnellate di sughero l'anno, di cui circa 15.000 in Italia (12.000 solo in Sardegna), questi splendidi boschi però, sono spesso malati ed in continuo sradicamento...produrre sughero è dunque un problema sia ambientale che economico.

I produttori di vino lo sanno bene: l'industria dei tappi in sughero per vini di pregio costituisce ancora oggi il 60/70% del mercato mondiale del sughero, corrispondente a circa 15/20 miliardi di tappi l'anno... Così, in attesa di un decreto legilslativo che ne regoli la raccolta in tutto lo Stivale, eccovi qualche idea di riciclo creativo su come riutilizzare i tappi di sughero che, nel frattempo avrete modo di conservare.

Il sughero ha la proprietà di assorbire gli odori: fateli asciugare, versate su di essi alcune gocce del vostro olio essenziale preferito ed avrete un valido sostituto ai deodoranti commerciali ed industriali per cassetti ed armadi;

- mettetelo in frigo assieme ad un po' di bicarbonato e vi libererà dai cattivi sentori;

- triturato e mischiato al terriccio, poiché traspirante, aiuterà a mantenere la giusta umidità per le vostre piante;

- è tenero: potete usarlo come porta-orecchini o puntaspilli;

- protegge dal calore, perciò in cucina sostituisce bene i manici di pentola andati oppure tagliato a rondelle di almeno 3mm da incollare una di fianco all'altra (usando la colla naturale), accostati in modo da formare un quadrato, un cerchio o un esagono se ne può ricavare un ottimo sottopentola. È consigliabile per una maggiore stabilità, ripetere l'operazione e applicare un secondo strato ottenuto con lo stesso procedimento.

sughero-sottopentola

- è di origine vegetale, morbido, per la felicità dei dentini dei vostri gattini o del becco del vostro pappagallo;

- è duttile: tagliate il tappo per il lungo e praticate un'incisione nella parte superiore, inserite in questa un cartoncino della forma che preferite e avrete originali segnaposto per la vostra tavola;

riciclo_creativo_sughero

- In alternativa conficcate uno stuzzicadenti sul dorso di un tappo tagliato in due ed applicate una piccola vela di carta: avrete una deliziosa barchetta che piacerà sicuramente ai vostri bambini. Perchè essere un tappo significa, oggi più che mai, andare molto lontano.

Rosa Simonetta


forest bathing sm

Trentino

I migliori itinerari da fare a piedi o in bici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram