Come far profumare il tuo bucato di fresco senza usare detersivi aggressivi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Poche semplici accortezze quando laviamo i panni in lavatrice possono aiutarci a ottenere un bucato profumato senza l'uso di prodotti chimici

Libera Terra

Tirar fuori il bucato appena lavato dal cestello della lavatrice e avvertire uno sgradevole odore: capita anche a voi? Anche se abbiamo usato il detersivo e l’ammorbidente e abbiamo effettuato correttamente la centrifuga, il nostro bucato non sembra avere il piacevole odore che dovrebbe. Come evitare questo inconveniente?

Ecco qualche consiglio utile (e soprattutto green) per avere un bucato profumato senza dover ricorrere a profumatori chimici inquinanti.

Controlliamo la lavatrice

Prima di inserire i panni da lavare, diamo un’occhiata all’interno del cestello: fra le pieghe della guarnizione potrebbero nascondersi ristagni di acqua e maleodoranti residui di detersivo che sprigioneranno cattivi odori durante il lavaggio.

Leggi anche: Come pulire la lavatrice

Non carichiamo troppo il cestello

Ogni lavatrice ha un proprio carico massimo di bucato da poter lavare, al di sopra del quale non sono garantiti buoni risultati di lavaggio. Un cestello troppo carico di panni sporchi si tradurrà in un bucato non perfettamente pulito (e neanche troppo profumato).

Non mettiamo troppo detersivo

Potremmo pensare che, aggiungendo più detersivo o più ammorbidente, il nostro bucato sarà più pulito e profumato, ma non è così. Al contrario, una dose eccessiva di questi prodotti non andrà via nelle fasi di risciacquo ma resterà impigliata nelle fibre dei tessuti, dando vita ai cattivi odori.

Leggi anche: Detersivi per la lavatrice: meglio liquidi o in capsule? Ti spiego come calcolare il costo di un singolo lavaggio (per risparmiare davvero)

Aggiungiamo un profumatore (naturale)

Anziché comprare profumatori per il bucato a base di sostanze chimiche, altamente inquinanti, possiamo provare a farne uno in casa con ingredienti naturali: l’ambiente ci ringrazierà e i nostri vestiti saranno naturalmente più profumati.

Mescoliamo mezza tazza di bicarbonato di sodio con una ventina di gocce del nostro olio essenziale preferito (noi consigliamo lavanda o agrumi) e mettiamo il composto ottenuto direttamente nel cestello, prima del bucato.

Leggi anche: Bicarbonato di sodio: 4 modi a cui (forse) non avevi mai pensato per usarlo quando fai il bucato

Lasciamo il cestello aperto

Alla fine del lavaggio, ricordiamo di lasciare aperto lo sportello della nostra lavatrice, e magari spendiamo un minuto per asciugarne l’interno con un panno in cotone pulito: in questo modo preverremo la formazione di maleodorante muffa.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook