Quando lavi i mirtilli non fare questo l’errore che quasi tutti commettono

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I mirtilli sono una vera e propria miniera di benefici per il nostro organismo - ma attenzione a lavarli nel modo più giusto per non rovinarli e non esporsi a rischio di pericolose contaminazioni

Quando si tratta di frutta fresca e ortaggi, lavarli è un obbligo – a meno che non si tratti di frutti dalla buccia molto spessa che generalmente non consumiamo, come ad esempio banane o arance. Nel caso dei mirtilli, il momento del lavaggio è piuttosto complicato, poiché si tratta di un frutto piccolo e delicato, soprattutto se già abbastanza maturo.

Diversamente da altri frutti, come mele o pesche, i mirtilli non hanno la buccia e sono quindi esposti ai pesticidi, ai contaminanti presenti nel terreno, all’azione di batteri e funghi, infine alla manipolazione durante le fasi del trasporto e della vendita fino a noi.

Quando lavare i mirtilli?

I mirtilli, come anche le fragole e gli altri frutti di bosco, non devono essere lavati appena portati a casa, ma solo quando abbiamo intenzione di mangiarli. Lavare i frutti e metterli in frigorifero carichi d’acqua, infatti, ne riduce la durata di conservazione a causa dell’aumento di umidità del prodotto.

Ciò che possiamo fare appena tornati dal supermercato è ispezionare il cestino di mirtilli e controllare l’eventuale presenza di frutti ammuffiti o in stato di decomposizione: in questo caso, buttiamo via il mirtillo marcio, per scongiurare il rischio che possa contaminare anche quelli in buone condizioni.

Teniamo poi i mirtilli all’interno di un contenitore ben pulito e asciutto nella parte più bassa del nostro frigorifero, fino al momento in cui non li vorremo consumare. A questo punto procediamo con il lavaggio, seguendo questi passaggi.

(Leggi anche: Mirtilli, 7 strepitosi effetti di mangiarli ogni giorno, confermati dalla scienza)

Come lavare i mirtilli?

Iniziamo lavando le mani e il piano del lavello, per ridurre al minimo il rischio di una contaminazione batterica. Prendiamo il nostro contenitore ermetico dal frigo e versiamo i mirtilli all’interno di uno scolapasta a buchi stretti o di un colino.

Posizioniamo lo scolapasta sotto un getto di acqua fredda e spostiamo i mirtilli con le mani, in modo da lasciar scorrere l’acqua su tutti i lati. Dopo aver sciacquato accuratamente i frutti sotto acqua corrente, disponiamoli su fogli di carta assorbente o su un canovaccio pulito e asciughiamoli bene prima di mangiarli.

(Leggi anche: Pesticidi nelle fragole: non basta sciacquare, questi sono i migliori e più efficaci metodi per rimuoverli)

Gli errori da non fare e cosa NON utilizzare

Su alcuni siti si legge di utilizzare il bicarbonato o una soluzione di acqua e sale per lavare i mirtilli e disinfettarli in maniera corretta, ma è una pratica che sconsigliamo: oltre a non garantire livelli di pulizia e disinfezione più accurati, questa pratica indebolisce i frutti, rendendoli mollicci e poco appetibili.

Anche lavare i mirtilli con l’aceto o con il succo di limone non è una idea intelligente, poiché non esistono ancora studi che dimostrino la reale efficacia di queste sostanze acide nella pulizia dei piccoli frutti.

Tra l’altro, diluire l’aceto nell’acqua è una pratica altamente inquinante che sconsigliamo a prescindere: le molecole dell’acido acetico, contenuto nell’aceto, non di dissociano a contatto con l’acqua e mantengono inalterate le loro proprietà corrosive, irritante e infiammatorie.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook