Con questo trucchetto a costo zero riuscirai ad affilare i tuoi coltelli in un attimo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Basta un oggetto che tutti abbiamo in casa e un po' di olio di gomito per far tornare i nostri coltelli taglienti come quando li abbiamo comprati

I coltelli sono accessori indispensabili in ogni cucina. Qualunque sia il tipo di preparazione e gli ingredienti che andremo a utilizzare, è sempre opportuno avere a disposizione almeno tre coltelli per i diversi utilizzi:

  • un coltello a lama liscia per affettare carne, pesce e verdure
  • un coltello a lama seghettata per tagliare il pane, per sbucciare l’ananas e per sminuzzare grandi verdure a foglia come la verza o il cavolo cappuccio
  • un coltello “spelucchino” per sbucciare la frutta, pelare carote e patate, pulire il pesce, affettare i formaggi.

Dopo un investimento iniziale in prodotti di buona qualità, e importante anche curare i propri coltelli, affinché durino nel tempo e continuino a tagliare bene per molti anni: un coltello affilato non solo ci permette di migliorare la preparazione dei nostri piatti, ma ci facilita anche un po’ la vita in cucina.

Ma cosa fare se il nostro coltello ha perso “il filo” e non taglia più bene come quando lo abbiamo comprato? Soprattutto nelle grandi città, la figura dell’arrotino è ormai in via di estinzione, quindi non si sa nemmeno a chi rivolgersi per affilare la lama dei coltelli.

Ma esiste un trucchetto che ci permette di affilare i coltelli facilmente, a costo zero e utilizzando un materiale che tutti abbiamo già in casa: la ceramica. La ceramica – come l’acciaio e il diamante – è un materiale molto utile quando si tratta di ripristinare l’affilatura dei coltelli.

Tutto quello che dobbiamo fare è reperire in casa una tazza in ceramica – anche smaltata, basta che abbia una parte in cui esce il materiale non verniciato (di solito è il perimetro esterno sotto la tazza che conserva l’originalità del materiale).

Capovolgiamo quindi la tazza e sistemiamola in modo stabile su un piano orizzontale. Per assicurarci che non scivoli possiamo anche frapporre uno strofinaccio umido, ben piegato, fra la tazza e il piano, in modo da creare maggiore attrito e lavorare con più sicurezza.

Ora prendiamo il coltello che vogliamo affilare, posizioniamo l’estremità della lama sulla ceramica nuda con un’angolazione di 23/30 gradi e facciamola scivolare con energia dal manico fino alla punta. Ripetiamo il movimento, con calma e forza, per una ventina di volte, prima di passare all’altro lato della lama e ripetere il processo.

Ora il nostro coltello sarà molto più affilato e tagliente di prima. Passiamo la lama all’interno di un canovaccio per eliminare i residui di ceramica che possono essersi depositati sulla sua superficie, poi laviamolo prima di utilizzarlo per preparare tutto ciò che desideriamo.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: TikTok

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono una giornalista e una blogger. Collaboro con le testate GreenMe, Ambiente Magazine e The Wise Magazine e mi occupo di natura, sostenibilità, stili di vita sani e rispettosi dell’ambiente. Sul mio blog “La strega che scrive” parlo di giornalismo, editoria e letteratura

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook