Sono un chimico e ti spiego a cosa serve davvero il bicarbonato (e ti stupirai di quante volte l’hai usato male)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il bicarbonato di sodio è un prodotto che tutti abbiamo in casa e che spesso utilizziamo come sostanza tuttofare. Ma è davvero così? Quando dovremmo utilizzarlo e quando no? A sfatare diversi falsi miti sul bicarbonato è il chimico Dario Bressanini

Spesso usiamo il bicarbonato di sodio in modo sbagliato e senza basi scientifiche. Se siete convinti, ad esempio, che sia un ottimo igienizzante o sgrassante, dovrete ricredervi dopo aver ascoltato un breve video di Dario Bressanini, noto chimico e divulgatore scientifico.

L’occasione per tornare sui falsi miti del bicarbonato è l’uscita del suo ultimo libro “La scienza delle pulizie. La chimica del detersivo e della candeggina, e le bufale sul bicarbonato” edito da Gribaudo.

Il chimico spiega che il bicarbonato:

  • NON disinfetta
  • NON lava
  • NON sbianca
  • NON igienizza
  • NON toglie il calcare
  • NON va usato nella lavatrice
  • NON va usato per lavare i capelli

In pratica:

Non fa un sacco di cose che invece gli vengono attribuite.

E lo dice con cognizione di causa, citando nel suo libro numerosi riferimenti scientifici.

Ma a cosa serve allora?

Come possiamo usare il bicarbonato

Il bicarbonato ha in realtà innumerevoli usi ma, ricorda Bressanini, non va mai mischiato all’aceto.

Nel libro c’è un intero capitolo dedicato proprio al bicarbonato che è:

  • un antiacido e può servire ad esempio per pulire del pomodoro marcito nel frigorifero
  • produce anidride carbonica: può essere utile in alcune lievitazioni
  • toglie alcuni cattivi odori: solo quelli acidi
  • può servire per ammorbidire i vegetali
  • alza il pH
  • è un abrasivo: si può usare ad esempio per pulire le teglie

Tanti altri usi sono indicati nel libro.

E per lavare frutta e verdura?

Spesso questo uso è indicato anche sulla confezione, ma Bressanini sostiene che:

È da intendersi come ‘nessuno ve lo vieta’, è innocuo e quindi non vi succede niente. (…) Molti ginecologi e medici consigliano alle donne in gravidanza di usare il bicarbonato per lavare frutta e verdura perché, secondo loro, eliminerebbe il toxoplasma ma in realtà non è così, non sono opinioni mie, riporto gli articoli scientifici.

E per eliminare i pesticidi?  Bressanini smonta anche questa speranza che si era riaccesa in seguito alla pubblicazione dei risultati di uno studio. Questo aveva utilizzato il bicarbonato per lavare le mele, sottolineando un certo effetto sulla rimozione dei pesticidi.

L’esperto sottolinea però che:

Dagli articoli che prendono in rassegna tutti gli studi pubblicati su questo tema, ovvero togliere eventuali residui di agrofarmaci dalla buccia, si vede che in realtà non è così. Quello è un articolo che è stato preso perché solleticava l’idea che il bicarbonato potesse servire, ma in realtà i vari articoli mostrano che, in alcuni casi, a seconda del tipo di pesticida che è stato utilizzato, può servire una soluzione debolmente alcalina, in altri casi potrebbe servire una soluzione debolmente acida (e il bicarbonato non fa proprio niente), e in altri casi l’acqua corrente funziona ancora meglio. In realtà non è una soluzione generalmente utilizzabile.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte:  Dario Bressanini YouTube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook