Contro afidi e cocciniglia delle piante, prova a usare questo comunissimo sapone giallo che hai sicuramente in casa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Uno dei rimedi naturali che può aiutarci a combattere afidi e cocciniglia è un sapone ecologico che sicuramente hai a disposizione. Vediamo a quale sapone ci stiamo riferendo.

Gli afidi e le cocciniglie sono l’incubo di ogni persona con il pollice verde. I primi sono conosciuti anche con il nome “pidocchi delle piante”, insetti molto piccoli che spesso aggrediscono le colture dell’orto e che si annidano prevalentemente sulle foglie e ne succhiano la linfa. Le cocciniglie sono uno stretto parente degli afidi, poiché anche loro sono minuscoli insetti che si nutrono della linfa delle piante d’appartamento o degli alberi da frutto e portano a lungo andare all’indebolimento e alla morte dei vegetali. (Leggi anche: Insetticidi contro afidi e parassiti: quali sono i migliori, non pericolosi per api e uomo, secondo il test tedesco)

Uno dei rimedi che può aiutarci a combattere questi pericolosi nemici delle piante è il sapone molle potassico all’olio di cocco, un detergente ecologico famoso per il suo basso impatto ambientale e per il prezzo di vendita molto accessibile.

Come il sapone molle potassico può aiutarci nella cura delle piante

Il sapone molle è un sapone a base di sali di potassio di acidi grassi utilizzabile sia per il bucato a mano che in lavatrice, ma anche per la cura delle piante. È un prodotto a basso impatto ambientale, poiché composto da tre sostanze biodegradabili: acqua, olio di cocco e glicerina.

Il sapone molle viene utilizzato da molti agricoltori poiché estremamente efficace nel contrastare i parassiti che infestano piante e frutteti. Si distingue dagli altri tipi di insetticidi e pesticidi tossici per l’essere umano e l’ambiente perché è un rimedio naturale, ecologico, biodegradabile e di facile uso. Gli ingredienti e gli accessori necessari per prepararlo sono:

  • 12 g di sapone molle,
  • 1 litro di acqua,
  • un flacone spray.

Il procedimento da seguire è sciogliere completamente il sapone nell’acqua e versare il composto nel flacone spray. Le istruzioni per applicarlo sono:

  • utilizza il prodotto di mattina presto o durante la sera, evitando le alte temperature o le ore in cui ci sono gli animali impollinatori;
  • spruzza la miscela su ogni parte delle foglie, così da massimizzare la sua efficacia;
  • se dopo le prime 24 ore ci fossero ancora parassiti, ripeti l’applicazione per un massimo di 3 giorni ogni 24 ore, non un giorno di più perché la pianta potrebbe stressarsi e danneggiarsi.

Altre considerazioni da tenere presenti:

  • Non tutte le piante tollerano il sapone molle potassico (ad es. le gardenie, le azalee, il ciliegio, il prugno e i cetrioli), consultati con il tuo vivaista di fiducia prima di iniziare un trattamento con questo prodotto.
  • Un piccolo trucco per capire se la nostra pianta tollera questo tipo di trattamento è fare prima una piccola prova su una singola foglia. Se dopo un paio di giorno la foglia o la parte trattata non presenta macchie oppure i bordi delle foglie non si arricciano, significa che la nostra pianta ha alte probabilità di essere adeguata alla cura con il sapone molle potassico.
  • Evita di utilizzarlo durante il periodo di fioritura, poiché estremamente tossico per gli insetti impollinatori come le api.

Meglio non usare il sapone molle di potassio su piante che sono sottoposte a stress, malate o che hanno appena subito un travaso o trapianto.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Ti potrebbero interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando di Organizzazione e marketing per la comunicazione d'impresa all'Università La Sapienza, appassionato del web e delle dinamiche del mondo digitale.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook