3 modi per aiutare il tuo orto o giardino a riprendersi dopo la grande siccità estiva

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Con l'estate più calda mai registrata, questa è stata una stagione difficile per i giardini e le piante. Scopriamo come prenderci cura del giardino e far crescere piante forti e rigogliose la prossima primavera

A meno che tu non abbia annaffiato tutto e in modo costante, il tuo giardino dopo questa estate torrida probabilmente sembrerà paglia e vi saranno anche alcune piante bruciate.

Niente panico, poiché nulla è perduto e la maggior parte della vegetazione si riprenderà con un po’ di cura.

Ecco alcuni consigli per aiutare il tuo giardino a riprendersi dopo l’estate.

Come trattare il prato secco

I prati sembrano così asciutti e morti che è difficile credere che si riprenderanno mai, ma non preoccuparti perché l’erba è molto resistente e presto tornerà verde quando la pioggia inizierà a bagnare nuovamente il terreno.

Inizia irrigando le zone più secche, e una volta che il terreno sarà di nuovo umido potrai procedere dando un po’ di nutrimento al tappeto erboso. Come? Utilizza un mangime per prato autunnale e insisti su eventuali zone dove l’erba è più sottile.

Eliminare le piante bruciate

Molti arbusti, piante perenni e alberi hanno potrebbero avere le foglie bruciate a causa del caldo estremo e della siccità.

Molte specie possono sembrare piuttosto malandate, ma non preoccuparti perché la maggior parte delle piante si riprenderà bene e crescerà normalmente la prossima stagione.

Puoi aiutare il tuo giardino pacciamando il terreno con uno strato di compost. Questo procedimento aiuterà a intrappolare l’umidità nella terra e a migliorarne le proprietà.

Elimina le piante bruciate e irrecuperabili, e sostituiscile con altre nuove; ricorda che l’autunno è un’ottima stagione per la semina. Mentre da novembre puoi acquistare piante a radice nuda, ossia quelle in uno stato dormiente, senza foglie né fiori, dall’aspetto tipicamente invernale e anche molto più economiche.

Piantare frutta e verdura

pomodori siccita

@macor/123rf.com

Con il caldo molte piante da frutto e gli ortaggi, come i pomodori, potrebbero aver sofferto.

Anche i fagioli potrebbero aver dato raccolti scarsi, poiché abortiscono i loro fiori quando le temperature notturne sono elevate.

Con l’arrivo dell’autunno, puoi seminare e piantare verdure per avere buoni raccolti la prossima primavera. Le piante da coltivare ora sono lattuga, coriandolo e spinaci.

Ricorda che l’autunno è un ottimo momento per piantare nuove piante da frutto, come ad esempio le fragole che ti consigliamo di acquistare come piante a radice nuda tra novembre e marzo.

Un altro consiglio per mantenere il controllo dell’irrigazione è installare delle bocchette d’acqua sui tubi di scarico, per sfruttare e immagazzinare l’acqua piovana.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok |   Youtube

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook