Caro energia: la classifica delle città in cui le bollette di luce e gas sono più salate

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Da Nord a Sud, il costo delle bollette di luce e gas è volato alle stelle di recente. Ma quali sono le città in cui si spende maggiormente? Ecco la classifica con i comuni in cui i rincari sono maggiori e quelli più "virtuosi"

Negli ultimi mesi le bollette di luce e gas sono diventate un salasso. Ce ne siamo accorti tutti: sia le famiglie che le imprese. L’inflazione sta gravando parecchio sulle nostre tasche e il settore energetico è uno dei più colpiti in assoluto, insieme a quello alimentare. I rincari hanno interessato tutto il territorio italiano, ma in alcune zone si sono fatti sentire maggiormente.

Nel mese di ottobre il ralzo relativo ai costi di luce e gas è stato in media pari al 135%, sul mercato libero, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ma in certi posti supera anche il 160%. Una vera e propria stangata.

Ma quali sono le città in cui l’energia si paga di più? Per rispondere a questo questito l’Unione nazionale consumatori ha condotto una ricerca basata sui dati Istat di ottobre.

Leggi anche: Caro bollette: rinviata al 2024 la fine del mercato tutelato per il gas (ma non basta)

Le città in cui luce e gas hanno raggiunto costi altissimi

Sulla lista nera delle città in cui le bollette hanno raggiunto prezzi elevatissimi troviamo:

  1. Perugia (+163,8%)
  2. Terni (160,7%)
  3. Teramo 152,2
  4. Bologna (+151,7%)
  5. Lodi (+151,2%)
  6. Alessandria (+151%)
  7. Massa Carrara (+150,3%)
  8. Vercelli (+148,5%)
  9. Biella (+148,3%)
  10. Imperia (+148,1)

Le città con rincari minori

E i comuni in cui si risparmia maggiormente su luce e gas? Fra le città più virtuose troviamo:

  1. Benevento (+109,4)
  2. Caserta (+110,2%)
  3. Catanzaro (+115,6%)
  4. Reggio Calabria (+115,8%)
  5. Gorizia (+116,4%)
  6. Avellino (+116,8%)
  7. Cosenza (+118,9%)

La classifica completa

Di seguito la classifica completa relativa alle 8 città del Nord, Centro e Sud Italia prese in considerazione nel monitoraggio:

Perugia 163,8
Terni 160,7
Teramo 152,2
Bologna 151,7
Lodi 151,2
Alessandria 151
Massa-Carrara 150,3
Vercelli 148,5
Biella 148,3
Imperia 148,1
Pescara 147,9
Genova 147,8
La Spezia 147,8
Milano 147,7
Siena 147,6
Pistoia 147,2
Campobasso 146,9
Lecco 146,8
Lucca 146,8
Firenze 146,7
Cuneo 146,6
Arezzo 146,5
Novara 146,4
Varese 146,4
Rimini 145,9
Grosseto 145,9
Pisa 145,7
Brescia 145,6
Livorno 145,6
Torino 145,5
Modena 145,5
Pavia 145,3
Bergamo 145,2
Cremona 145,2
Mantova 144,7
Como 144,3
Ravenna 143,2
Piacenza 143
Forlì-Cesena 142,9
Catania 141,7
Ferrara 141,6
Parma 141,3
Reggio Emilia 141,2
Bolzano 139,3
Messina 139
Trapani 138,9
Trento 137,2
Macerata 137
Ascoli Piceno 135,9
Siracusa 135,6
Ancona 135,2
Palermo 135,2
Caltanissetta 134,3
Brindisi 133,2
Bari 132
Vicenza 129,1
Olbia-Tempio 127,7
Padova 125,3
Viterbo 123,3
Treviso 123,1
Roma 122,9
Belluno 122,6
Cagliari 122,3
Trieste 122,2
Venezia 122,1
Rovigo 122
Udine 122
Verona 121,9
Pordenone 121,4
Sassari 120,4
Cosenza 118,9
Avellino 116,8
Gorizia 116,4
Reggio Calabria 115,8
Catanzaro 115,6
Caserta 110,2
Benevento 109,4
Napoli 108,3
Aosta 98,3
Potenza 96,1

Fonte: Unione nazionale consumatori 

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook