terranova

Terranova, un cane che non passa inosservato per la sua grandezza e muscolatura, ma anche per il suo folto manto e il bel carattere. Ma quali sono le sue peculiarità e le malattie verso le quali è più predisposto? Conosciamo meglio questo splendido cane di razza.

Terranova, caratteristiche del cane

Il Terranova (Newfoundland) è una razza che difficilmente si confonde. Si tratta infatti di un cane di grossa taglia, massiccio e muscoloso, le femmine sono generalmente più lunghe ma meno massicce dei maschi. Il peso da adulto si aggira per i maschi intorno ai 60-70 kg mentre per le femmine non si superano i 55 kg, l’altezza può arrivare a circa 70 cm per i maschi e a 66 cm per le femmine. Nonostante la grande mole si tratta di un cane molto coordinato nei movimenti.

La testa è  ampia e massiccia, il muso quadrato e corto con occhi (marroni o neri) che danno l’impressione di essere un po’ piccoli rispetto al resto del viso. L’espressione, apparentemente triste, ispira tanta dolcezza.

Le orecchie sono relativamente piccole e pendenti mentre la coda è folta e tende verso il basso se il cane è a riposo mentre è dritta quando si trova in movimento.

Il manto del Terranova ha la caratteristica di essere impermeabile all’acqua, le sue zampe sono palmate ed è in grado di utilizzare la coda per indirizzarsi dove vuole mentre è in acqua (la usa come se fosse un timone), ecco perché si tratta di un nuotatore straordinario.

terranova muso

Ricapitolando il terranova è:

• Un cane di grossa taglia
Massiccio e muscoloso
• Peso fino a 70 kg
• Altezza fino a 70 cm
• Muso quadrato
• Occhi marroni o neri
• Orecchie piccole e pendenti
Manto folto e impermeabile all’acqua
• Zampe palmate
• Coda folta

Terranova, colori del manto

Il Terranova più comune è quello con il manto di colore nero ma esistono anche il Terranova marrone e quello bianco con le macchie nere. In America viene riconosciuto della stessa razza anche quello con il manto color grigio o bronzo.

I cuccioli di Terranova hanno un manto molto morbido ma con la crescita il pelo si ispessisce un po’ e diventa più lucido. Proprio perché il manto è molto folto bisogna spazzolarlo con regolarità fin da quando il cane è piccolo. Per quanto riguarda la muta, questa avviene 2 volte l’anno in corrispondenza dell’arrivo dell’estate e dell’inverno.

terranova manto bianco nero
 
terranova manto marrone

Terranova, le origini

Le origini del Terranova sono da ricercare nell’isola di Terranova (Canada) dove gli indigeni utilizzavano questo cane per le loro attività: trainava pesanti carichi, trasportava reti da pesca, effettuava salvataggi in acqua, ecc. In realtà sono diverse le ipotesi sull’origine reale di questo cane: c’è chi pensa sia stato portato in America dalle navi vichinghe e sia dunque un discendente dei cani da orso, chi invece pensa sia un'evoluzione di una razza di cane asiatico arrivato in America durante la glaciazione.

L’ipotesi più accreditata è quella che ritiene il Terranova un incrocio tra le due razze sopracitate ovvero quella originaria dei vichinghi e quella asiatica.

Il carattere del cane Terranova

Il Terranova è un cane dolce e calmo ma allo stesso tempo vivace, intraprendente e testardo. Va molto d’accordo con gli esseri umani e si affeziona subito alla persona che se ne prende maggiormente cura, anche se sostanzialmente è socievole con tutti.

Più che di grandi spazi, come si potrebbe pensare, questo cane ha bisogno del contatto con il proprio proprietario. La sua stazza associata al suo carattere gli hanno fatto guadagnare il soprannome di “gigante buono”. Si tratta inoltre di un cane molto intelligente, affidabile e fedele.

Decisamente giocherellone, anche con i bambini, va d’accordo pure con altri animali (gatti compresi) se fanno parte della sua famiglia. Per tutti questi motivi non è assolutamente adatto a "fare la guardia".

Il Terranova è:

• Dolce
• Calmo
• Vivace
• Intraprendente
• Testardo
• Intelligente
• Fedele
• Affidabile
• Giocherellone
• Va d’accordo con tutti

Data anche la mole che raggiunge un Terranova è molto importante educarlo fin da cucciolo a delle buone regole da tenere in casa, nel rapporto con gli altri o all'esterno. 

Malattie del cane Terranova

Come altri cani di razza, anche il terranova è più predisposto ad alcune malattie congenite come la displasia dell’anca e del gomito. Si tratta di malformazioni delle articolazioni che crescono e si sviluppano in maniera scorretta.

Per fare in modo di evitare la comparsa di questi problemi è importante prendersi cura del cucciolo di Terranova in maniera corretta per fare in modo che cresca sano e forte.

Fondamentale ad esempio evitare di fomentare la sua voracità facendolo mangiare oltre misura e dunque predisponendolo all’obesità, fattore di rischio per lo sviluppo delle displasie.

Altre malattie che possono presentarsi sono quelle cardiache, disturbi alle palpebre o infezioni alle labbra.

Il Terranova, visto il suo folto manto, è anche soggetto facilmente a colpi di calore.

Terranova, come si cura

Il Terranova è un cane molto grande che ha bisogno di una dieta ricca e bilanciata per fare in modo di avere tutti i nutrienti necessari alle sue attività o per crescere al meglio se è un cucciolo. Su questo, come su altri aspetti della cura del cane, è sempre bene fare riferimento ad un veterinario di fiducia. Da ricordare sempre comunque che esistono dei cibi assolutamente vietati a tutti i cani, uno tra tutti, ad esempio, il cioccolato.

Leggi anche: 10 ALIMENTI DA NON DARE MAI AI NOSTRI CANI

Molto importante anche farlo bere molto, dato che è un cane che sbava e tende a perdere molti liquidi.

Per quanto riguarda la sua gestione è molto fondamentale, soprattutto se non si ha un ampio giardino, portarlo fuori 3 volte al giorno per dargli la possibilità di camminare e fare i suoi bisogno. Si tratta poi di un cane che ama molto l’acqua (come vi abbiamo già detto questa razza viene utilizzata anche nei salvataggi) e sarebbe bene quindi assecondare, quando possibile, questa sua passione e predisposizione facendolo nuotare al mare

terranova acqua

Un’altra cosa fondamentale da sapere è che il Terranova ha bisogno di essere spazzolato quotidianamente. Il suo manto è infatti molto folto e rischiano di incastrarsi non solo erba e sterpaglie ma anche insetti tra cui i pericolosi forasacchi.

Leggi anche: FORASACCHI: UN PERICOLO PER I CANI, ECCO COSA FARE (VIDEO)

Se avete un Terranova ricordate dunque di prestare attenzione a:

• Alimentazione
• Spazzolamento quotidiano
• Concedere giusti momenti di vita all’aperto
• Mettere in conto qualche gita al mare

Terranova, come adottarne uno

Come sempre, vi consigliamo di non acquistare un cane ma di adottarlo. Anche se il Terranova è un cane di razza, non è affatto impossibile (come spesso si crede) riceverlo in adozione. Ci possono essere infatti diversi motivi per cui viene dato via anche un cane di razza. Fortunatamente esistono dei “Rescue center” generici o dedicati specificatamente ad una razza, nati con lo scopo di assicurare una nuova famiglia ai cani rimasti soli.

Nel caso del Terranova vi segnaliamo ad esempio il gruppo Facebook “Terranova Rescue” dove è possibile adottare cani di questa razza o incroci.

terranova bambini

 

Terranova, il parere della veterinaria

Abbiamo chiesto a Patrizia Sauria, veterinaria, di parlarci un po’ delle caratteristiche del Terranova e di darci qualche indicazione utile per prendercene cura al meglio. Ecco cosa ci ha detto:

“Quando si decide di adottare un cane di grossa taglia, come un Terranova, ci si pone la domanda ‘Ma soffre a vivere in appartamento?’ La risposta esatta è ‘Dipende’: un cane è un animale sociale, ed in particolar modo quelli di questa razza, amano stare col proprietario; la soluzione ideale sarebbe quella di avere un giardino, ma il Terranova si adatta benissimo anche alla vita in appartamento, non necessariamente troppo grande, ma che gli consenta di muoversi senza difficoltà; l'importante però è che venga portato fuori per le sue classiche passeggiate almeno 2 meglio 3 volte al giorno, il tempo necessario per muoversi e giocare. Non bisogna comunque eccedere nello sforzo fisico, soprattutto nel cucciolo, trattandosi di una razza predisposta a displasia di anca e gomito (e quindi ad artrosi fin dalla giovane età)”.

Come possiamo prenderci cura al meglio di un Terranova?

“È un cane da salvataggio, questo suo istinto è scritto nel suo DNA; è un ‘cane bagnino’ per eccellenza, sarebbe bello quindi dargli la possibilità di nuotare, magari durante una gita al mare. È un cane a pelo lungo, quindi è fondamentale spazzolarlo spesso, sia per evitare la formazione di nodi sia per allontanare cellule morte, polvere o residui vegetali (attenzione in particolar modo ai forasacchi, capaci di migrare molto facilmente, comportando conseguenze anche molto gravi); bisogna quindi abituarlo fin da cucciolo ad essere spazzolato, in modo che diventi anche per lui un'abitudine e non una causa di stress. Importante la profilassi contro pulci e zecche, la cui presenza è difficile da controllare in un cane con un manto così folto”.

Per quanto riguarda l’alimentazione che consigli puoi darci?

“È fondamentale che l'alimentazione sia ben bilanciata, soprattutto nel cucciolo: è consigliabile un alimento commerciale di buona qualità, dove tutti i nutrienti sono ben bilanciati tra loro, in modo da coprire appieno tutti i bisogni nutrizionali del cane; in questo caso è sconsigliata quindi un'integrazione di calcio, in quanto anche un eccesso di questo minerale può presentare dei risvolti negativi sullo sviluppo scheletrico dell'animale durante la fase di crescita. Si potrebbe optare anche per una dieta casalinga, ma per non incorrere in carenze nutrizionali, è fondamentale farsi seguire da un buon veterinario. La razione giornaliera deve essere suddivisa almeno in 2 volte al giorno, specialmente per un cane di grossa taglia che potrebbe andare incontro a dilatazione/torsione gastrica. Non eccedere nelle dosi in quanto un cane obeso sviluppa più facilmente alcune patologie correlate all'eccesso di peso; inoltre l'obesità in un cucciolo fa sì che le sue ossa crescano deformate. L'acqua fresca deve essere sempre a disposizione (è un cane che sbava molto e quindi deve anche reintegrare i liquidi persi)”.

E in quanto al carattere?

“È un cane molto intelligente e che apprende molto velocemente, ma anche un po' testardo, quindi è importante educarlo fin da cucciolo”.

Terranova video

Per farvi un'idea di cosa significa vivere con un Terranova guardate questi video:

Terranova, curiosità

Tanti personaggi noti avevano un terranova, tra loro ricordiamo Napoleone e Lord Byron, quest’ultimo era talmente affezionato al suo Terranova Boatswain che gli dedicò addirittura un epitaffio sulla sua tomba.

Vi ricordiamo che il cane non è un giocattolo e che se ci si prende l’impegno di farlo diventare un membro della propria famiglia bisogna poi avere tempo e voglia di prendersene cura. Non vogliamo certo scoraggiarvi, ma farvi capire che amare un cane è una responsabilità che dà tanta gioia, ma che richiede anche pazienza e impegno.

Visto che il Terranova è anche un cane di taglia grossa e con alcune esigenze particolari, questo è ancor più vero!

Francesca Biagioli

porta calcio decathlon 2018

Decathlon

Una porta da calcio per giocare in giardino tutto l'anno

cosmetici pelle lavera

Lavera

Come difendere la pelle dall'inquinamento quotidiano

banner guida pulizie

La guida alle pulizie eco

Tante informazioni, zero euro! Scaricala subito

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
seguici su instagram
guida pulizie
corsi greenme
whatsapp gratis