È vero che macachi e cervi hanno rapporti sessuali più frequenti del previsto?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Non casi isolati ma forse un'“abitudine consolidata”: i rapporti sessuali tra i macachi giapponesi e i sika (cervi del Giappone) sono meno sporadici del previsto, anche se le due specie sono davvero molto distanti tra loro. Lo aveva confermato già nel 2017 un gruppo di ricerca dell’Università di Lethbridge (Canada), e nessuna smentita è stata mai pubblicata

Siamo forse davvero di fronte ad un comportamento inusuale ma più frequente del previsto, il sesso tra i macachi giapponesi e i sika (cervi del Giappone). No, non sono casi isolati, Lo aveva confermato già nel 2017 un gruppo di ricerca dell’Università di Lethbridge (Canada), e nessuna smentita è stata mai pubblicata.

Le specie sono molto distanti tra loro, eppure a quanto pare non disdegnano di accoppiarsi, più frequentemente di quanto si potesse pensare, confermando un ‘comportamento sessuale eterospecifico’.

Questo è il primo studio quantitativo del comportamento sessuale eterospecifico tra un primate non umano e un’altra specie – scrivevano i ricercatori di Lethbridge – Abbiamo osservato molteplici eventi di macachi giapponesi femmine adolescenti (Macaca fuscata) in libertà che sollecitavano sessualmente cervi sika (Cervus nippon) a Minoo, nel Giappone centrale

Sono stati osservati in particolare 258 approcci sessuali delle femmine, dei quali solo 13 non sembravano particolarmente “coinvolgenti” per i sika.

All’epoca gli scienziati sottolineavano la necessità di ulteriori ricerche volte ad accertare se questo comportamento sessuale specifico del gruppo fosse solo una “moda passeggera” o un fenomeno culturale al suo “esordio” e a supportare la comprensione delle cause prossime e ultime dell’interferenza riproduttiva.

Ma smentite no, finora non ne abbiamo.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook