Questo dolcissimo gatto muove continuamente la testa, ma la sua è una patologia neurologica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un adorabile gatto rosso è diventato una star sui social con i suoi movimenti di testa. I suoi video esilaranti vogliono informare gli utenti sulla sua condizione, una sindrome neurologica che compromette lo sviluppo del cervelletto. La sua patologia però non è dolorosa e un gatto che ne è affetto può vivere tranquillamente una vita piena

Si chiama Wobble ed è un tenerissimo gatto rosso molto seguito sui social. Questo adorabile felino sembra una statuetta con la testa dondolante perché la sua testa non si ferma quasi mai. Non a caso il suo contatto Instagram e TikTok è proprio bobbleheadwobble. 

Questa star del mondo felino ha conquistato la rete con i suoi incessanti movimenti, adattati dalla sua amica umana anche a ritmo di musica.

La sua condizione, in realtà, è data da una rara patologia: l’ipoplasia cerebellare. L’ipoplasia cerebellare è una sindrome neurologica congenita o acquisita che intacca il cervelletto, compromettendo le capacità motorie, l’equilibrio e la coordinazione.

I sintomi più evidenti sono una deambulazione scoordinata e i cosiddetti tremori intenzionali, proprio quelli di Wobble. Le cause di questa patologia possono essere varie. Oltre che congenita, l’ipoplasia cerebellare può svilupparsi a seguito di gastroenterite infettiva felina, traumi della mamma gatta durante la gestazione, malattie infettive che possono interessare il sistema nervoso centrale come la FIP o la toxoplasmosi e malattie da accumulo.

Wobble è un gatto speciale e attivo come tutti i suoi simili. Le sue ciotole sono solamente più grandi per evitare che combini casini o si possa fare male. Attraverso i suoi buffi video la sua proprietaria intende mostrare al mondo intero come sia la vita di un gatto affetto da ipoplasia cerebellare.

I suoi post vogliono far conoscere la sua condizione e incoraggiare le persone che desiderano adottare un gatto a non tentennare davanti a patologie simili o a non abbattersi se al proprio felino viene diagnosticata l’ipoplasia cerebellare.

Questa sindrome non è affatto dolorosa e non peggiora nel tempo. Un gatto con ipoplasia cerebellare può vivere felicemente proprio come tutti gli altri con alcuni accorgimenti. E Wobble ne è la prova.

Fonte: bobbleheadwobble/Instagram

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook