Imprinting felino: i 10 segnali che ti fanno capire se il tuo gatto ti ama davvero

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Non diversamente dai cani, la relazione tra una persona e il suo gatto è un esempio calzante di imprinting. I gatti manifestano il loro affetto in più modi. Questi sono i 10 segnali che il tuo gatto ti lascia, comunicandoti quanto il felino ti adori profondamente

Siamo onesti: i gatti non godono di una grandissima reputazione quando si parla dell’esternare l’affetto che questi provano nei nostri confronti. A differenza dei cani, i felini hanno infatti la nomea di essere freddi e distaccati anche per via della loro indipendenza.

Chi ha la fortuna di avere un gatto, o più di uno, sa bene quanto infondate siano queste affermazioni. I nostri amici gatti ci dimostrano il loro affetto quotidianamente, in tanti modi. Come per i cani anche nei gatti si può parlare di imprinting, e forse non vi è esempio migliore.

Questo termine è utilizzato in etologia per indicare una forma di apprendimento sociale e durevole per la quale un animale è spinto a seguire le orme di un suo simile o di un essere umano.

Una connessione profonda che avviene nelle primissime settimane di vita e che non ha limiti temporali, ma anche un legame indissolubile che nasce in maniera del tutto naturale e spontanea. Veterinari e ricercatori concordano sul fatto che vi siano molti segnali indice di imprinting lanciati dal gatto. Fusa a parte, questi sono i 10 che ti faranno capire se il tuo gatto ha elaborato un imprinting su di te:

Socchiude gli occhi guardandoti

Quella di socchiudere gli occhi nel gatto è una chiara esternazione dello stato emotivo dell’animale. Il chiudere gli occhi vuol dire sentirsi al sicuro e affidarsi ciecamente, letteralmente parlando, al proprio umano. Si tratta di un gesto di totale fiducia, affetto, ma anche serenità nell’averci accanto.

Lo conferma uno studio pubblicato sulla prestigiosa ricerca Nature in cui i ricercatori hanno approfondito il ruolo che il movimento delle palpebre ha nell’interazione uomo-gatto. Questo denoterebbe non solo un rapporto solido, ma anche un modo di comunicazione inter-specifica.

Ti mostra la pancia

Se il tuo gatto si stende sul pavimento, sul divano o sul tuo letto mostrandoti la pancia allora ti sta dimostrando (ancora una volta) quanto immensa sia la fiducia riposta in te. Il gatto è rilassato, a suo agio e questa è la prova. La pancia è nell’animale una delle zone più vulnerabili e il mostrarla significa dirti: mi sento al sicuro e mi fido di te.

Attenzione però perché diversamente dal cane questo gesto non equivale a una richiesta di coccole, anzi proprio il contrario. La maggior parte dei gatti si infastidisce immediatamente e sfodera gli artigli non appena gli viene toccata la pancia.

Ti segue ovunque

Se il tuo gatto ti segue davvero ovunque, anche mentre vai in bagno, allora c’è stato sicuramente l’imprinting. I gatti, proprio come quasi tutti gli animali della Terra, seguono la loro madre per sentirsi al riparo, per conoscere il mondo esterno. In te vede una figura di riferimento.

Vuole accovacciarsi dove sei tu

Oltre a non perderti mai di vista il gatto può voler acciambellarsi sempre dove ti trovi tu, non importa cosa tu stia facendo. Questo comporta il suo distendersi su un libro scolastico, il rannicchiarsi su un tuo braccio o semplicemente l’accovacciarsi in grembo. Tutto il resto e tutti gli altri spazi della casa sembra improvvisamente essere scomparsi o diventati non più così attraenti come lo erano prima. Più dimostrazione di amore di questa!

Ti lecca mani e viso

Le leccatine sono una attenzione che i gatti riservano con piacere ai loro umani. Mediamente i gatti trascorrono circa l’8% del tempo in cui sono svegli a prendersi cura del proprio manto. Questo comprende naturalmente il leccarsi. Quando tale azione non è però solamente rivolta a se stessi allora può avere varie interpretazioni.

Veterinari e proprietari di gatti sostengono che, oltre al piacevole odore emanato dal nostro corpo o a uno stato d’ansia, il motivo del leccare le mani e il viso dei loro umani preferiti risieda in un senso di appartenenza allo stesso gruppo, la stessa famiglia. In ciò si potrebbe vedere anche un “ricordo d’infanzia” quando la gatta allatta e lecca i suoi micini.

Fa la pasta su di te

“Impastare” o “fare la pasta” è un’azione naturale che i micini fanno durante l’allattamento, premendo contro le mammelle delle loro madri per ottenere più latte. Indipendentemente dalla fine dello svezzamento i gatti impastano sui cuscini, tra le coperte, sulla nostra pancia o sulle nostre gambe dimostrandoci il loro affetto.

Secondo gli esperti dell’American Animal Hospital Association i gatti che fanno la pasta ricreerebbero così una atmosfera di comfort e relax, mostrando tutta la loro contentezza.

Si strofina su di te

Hai presente quando metti piede in casa e il tuo gatto ti viene incontro, strofinandosi sui tuoi piedi o sulle tue gambe? Questo strofinarsi è un modo che il gatto ha per accoglierti in casa, salutarti, comunicandoti quanto gli sei mancato.

Non è molto diverso da quando il gatto spinge delicatamente la sua testa sul tuo volto, il tutto accompagnato dalle immancabili fusa. Non c’è comunicazione più bella di questa. Così facendo il gatto ti dimostra tutto l’amore che prova per te, ma marca anche il territorio. È come se volesse dire ad alta voce che tu sei la sua persona, solo sua.

Ti riempie di “regali”

Lucertole, gechi e anche uccellini sono i “regali” più comuni che un gatto fa solitamente al suo proprietario prediletto. Non si tratta di un pensiero scontato, niente affatto, ma di un momento di condivisione. Il felino si è impegnato tanto nella caccia di specie intrufolatesi nella sua area e ti dona la prova del suo grande sforzo: un regalo particolare, fuori dalla norma.

Viene a controllarti mentre dormi

Ti sarà forse capitato di accorgerti che il gatto gironzola nei tuoi paraggi anche di notte o che entri nella tua stanza da letto, magari saltando su questo. Con questo atteggiamento il gatto non cerca solamente le tue attenzioni anche nelle ore notturne, ma vuole accertarsi che sia tutto sotto controllo.

Fare una capatina nella stanza e assicurarsi che tu non corra rischi è una priorità per il gatto quando questo è così profondamente legato a te. Non tutti i gatti si comportano in questo modo ed è un dato di fatto nelle famiglie feline più numerose. Ogni gatto si affeziona in modo particolare a un componente della famiglia e lo dimostra proprio così.

Piega la punta della coda

La coda è una delle parti del corpo più “espressive” del gatto. La gonfia quando c’è un pericolo in vista, la agita velocemente quando è infastidito o agitato, la coda è invece distesa verso l’alto quando il gatto è incuriosito da qualcosa. A volte, però, il gatto piega la punta della cosa, come un punto interrogativo. In questo caso il felino è felice.

Questa forma di comunicazione, fatto di segnali più o meno complessi, è stata oggetto di molti studi. Una ricerca dal titolo Head and Tail:An Analysis of Visual Signals in Cats, Felis catus – Testa e coda, un’analisi dei segnali visivi nei gatti, apparsa sulla rivista Animals analizza proprio la funzione referenziale di testa e coda nelle interazioni tra esseri umani e gatti.

In alcuni dei test svolti i ricercati dimostrano che la posizione della coda all’insù corrisponde a un comportamento più che amichevole da parte del gatto.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook