Perché i cani maschi hanno 4 volte più probabilità delle femmine di sviluppare un tumore su naso e bocca

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un recentissimo studio inglese ha dimostrato come i cani maschi siano esposti a un rischio di quattro volte maggiore di sviluppare un tumore venereo trasmissibile rispetto alle femmine. Tale neoplasia, come il termine stesso sottolinea, può essere trasmessa da cane a cane

TVT è l’acronimo di tumore venereo trasmissibile, una neoplasia tipica dei cani a cui sarebbero soggetti maggiormente i maschi che le femmine. Ad affermarlo, con dati alla mano, è uno studio inglese condotto dalla prestigiosa University of Cambridge e pubblicato proprio ieri sul giornale VetRecord.

Un team di ricercatori ha analizzato l’incidenza del tumore venereo trasmissibile, o sarcoma di Sticker, nel mondo e riscontrato che i cani maschi avrebbero quattro volte più probabilità, ma in alcuni casi anche cinque, di sviluppare un cancro al naso o alla bocca dovuto a questa patologia.

Per sostenere la loro tesi gli studiosi hanno preso in esame un database di 2000 casi di tumore venereo trasmissibile registrati in tutto il pianeta. Di questi, 32 hanno interessato il naso e la bocca dei cani, ma il dato allarmante è che di quei 32 cani 27 erano maschi.

Un numero così elevato tra i maschi fa presupporre che la causa della trasmissione di questa neoplasia risieda nel diverso comportamento dei due sessi. Anche perché il sarcoma di Sticker si diffonde principalmente attraverso l’accoppiamento. Raramente un cane può però contrarre la malattia per via oro-nasale.

In questo ambito la trasmissione della patologia avviene per l’abitudine dell’animale di leccare l’area genitale dei suoi simili. Tendenza che è stata osservata molto più nei maschi nei confronti delle femmine che viceversa. Questo spiegherebbe così il rischio maggiore nei maschi.

Seppure i casi siano documentati, si tratta di episodi sporadici e questo non aiuta il personale veterinario nella diagnosi del tumore.

Pensiamo sia importante considerare la CTVT come una possibile diagnosi per i tumori oro-nasali nei cani, ha affermato Andrea Strakova del Dipartimento di medicina veterinaria della University of Cambridge.

Come si manifesta il cancro al naso o alla bocca

Il cancro al naso o alla bocca si manifesta nei cani attraverso:

  • emorragie nasali o secrezioni sanguinolente dalla bocca
  • difficoltà respiratorie
  • deformazione nasale e facciale
  • starnuti
  • russamento
  • alitosi
  • perdita di peso

Poiché questa forma del tumore si trasmette tra i cani tramite l’annusare e il leccare i genitali esterni di simili infetti, il cancro al naso o alla bocca, come il TVT, si riscontrano maggiormente in zone colpite dal fenomeno del randagismo.

Fonte: VetRecord

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook