GQ, il Pitbull ghepardato che sta facendo impazzire TikTok, ma il suo manto è davvero naturale?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Questo cane di nome GQ sta spopolando su TikTok, ricevendo milioni di visualizzazioni. Il motivo? Il particolarissimo manto ghepardato del Pitbull, che sembra conquistare chiunque lo incontri. Ma il Pitbull GQ è nato con manto maculato così speciale?

“Leopardo, ghepardo, giaguaro, come preferite” così dice Jennifer, la proprietaria di GQ, un cane presumibilmente di razza Pitbull o American Bully divenuto una star di TikTok. Con il suo manto maculato sembra essere appena uscito dalla savana.

Impossibile passare inosservati con un mantello così screziato. Che sia in spiaggia o nel quartiere, chiunque vede GQ non può fare a meno di scattargli una foto. Ma GQ è venuto davvero al mondo con questo tratto unico nel suo genere? Il suo manto è “naturale”?

@sirenofthebulls

With or without spots…G without a doubt is a legend 🙌🏽🔥😍

♬ Legends Are Made – Sam Tinnesz

Ci dispiace deludere le aspettative di molti, ma di naturale in questo manto non vi è proprio nulla. Il mantello ghepardato è frutto del lavoro di Jennifer, una toelettatrice artistica per animali. Nel suo salone si dedica a trasformare GQ e tanti altri animali di affezione, sperimentando con tecniche e sfumature differenti. Jennifer si definisce infatti una “pet stylist“, stilista di animali.

La sua è un’attività molto bersagliata, una frontiera dell’arte apprezzata da una parte e contestatissima dall’altra. Per quanto i colori di cui faccia uso non siano nocivi e la toelettatura venga effettuata in massima sicurezza, si tratta pur sempre di una moda artificiale. Una stravagante mania degli ultimi tempi spopolata sui social e diffusasi proprio grazie al web.

Lo stesso avviene in tanti altri saloni dove i cani vengono tramutati in Pokemon e altri personaggi di cartoni, film e così via. (Leggi anche: Trasformare i cani in zebre, leoni e personaggi dei Pokemon, la tendenza di Tik Tok (di cui non sentivamo affatto bisogno))

Ma di questa moda ne avevamo davvero bisogno? Ce lo siamo chiesti più e più volte e la risposta rimane sempre no. GQ non è l’unico Pitbull divenuto celebre per il suo manto animalier. Anche un cane di nome Titus presenterebbe le stesse caratteristiche. Una rarità la sua o una tendenza?

Fonte: sirenofthebulls/TikTok

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook