Divieto gabbie negli allevamenti e macellazione pulcini maschi: la Commissione europea anticipa la revisione delle norme

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nel Programma di lavoro presentato al Parlamento europeo la Commissione Ue anticipa la revisione delle norme sul benessere animale. La decisione è stata accolta con grande entusiasmo dalle associazioni animaliste, che sperano quanto prima di vedere rispettate le promesse fatte dagli Stati membri

Libera Terra

Ottime notizie dalla Commissione europea che accelera la revisione del dossier dedicato al benessere animale. La revisione della normativa, fissata per il quarto trimestre del 2023, è stata ora anticipata al terzo. A renderlo noto la coalizione End the Cage Age di cui fanno parte 170 associazioni.

La notizia giunge poco dopo la celebrazione del World Cage-free Day lo scorso 13 ottobre, la Giornata mondiale senza gabbie volta a eliminare definitivamente queste ultime da qualunque tipo di allevamento. Il 18 ottobre è stato infatti adottato il Programma di lavoro 2023 presentato al Parlamento europeo.

La creazione di leggi europee può richiedere lunghi anni. Con le elezioni del Parlamento europeo e le nomine dei nuovi Commissari dietro l’angolo, nel 2024, il tempo per mantenere la promessa e mettere fine all’era delle gabbie non è molto. Il fatto che la Commissione europea stia dando priorità a questo dossier prima del previsto è di ottimo auspicio, hanno dichiarato le associazioni animaliste.

Oltre all’eliminazione definitiva delle gabbie la Commissione europea dibatterà dell’abominevole macellazione dei pulcini maschi, tritati vivi perché considerati inutili per la produzione, di un maggiore protezione per i pesci negli allevamenti ittici e non per ultimo dei trasporti di animali vivi.

I punti da rivedere per poter garantire con i fatti il benessere animale sono davvero tanto, ma la decisione di anticipare la revisione normativa è una grande speranza di cambiamento. Adesso toccherà al nuovo Governo italiano impegnarsi in prima linea, sostenendo la proposta della Commissione.

La proposta legislativa della Commissione dovrà essere approvata dal Consiglio dell’Unione Europea, ossia dagli Stati membri, e dal Parlamento UE una volta presentata.

Fonte: End The Cage Age

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook