Tassa anti-smog estesa a tutti i veicoli inquinanti a Londra

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Cresce la zona ULEZ a Londra e di conseguenza la tassa anti-smog nella capitale inglese sarà estesa a tutti i veicoli inquinanti a partire dall'agosto del prossimo anno. Questa la decisione del sindaco Sadiq Khan per contrastare l'inquinamento atmosferico città

Aria più pulita a Londra, questo l’obiettivo dell’amministrazione della city, che di recente ha preso la decisione di estendere la tassa anti-smog a tutti i veicoli inquinanti che circolano nell’area metropolitana londinese.

Lo comunica il sindaco Sadiq Khan su Twitter, espandendo la ULEZ Ultra Low Emission Zone. A partire dal 29 agosto del 2023 quest’area si allargherà, abbracciando tutta Londra. Attualmente l’ULEZ comprende il centro di Londra ed è attiva  24 ore al giorno, 7 giorni su 7, tutti i giorni dell’anno tranne il 25 dicembre.

Dall’agosto del prossimo anno, nella maggior parte dei casi, questa raggiungerà i confini dell’area Greater London Authority. La tassa-antismog, la cui tariffa giornaliera ammonta a 12,50 £, penderà su coloro che riedono in queste zone e posseggono un veicolo :

  • Euro 4 a benzina registrato dopo il 2015
  • Euro 6 diesel registrato dopo settembre 2015.

Così facendo, il Governo inglese incoraggia i residenti non solo a scegliere vetture che soddisfino gli standard sulle emissioni, ma anche a valutare modelli elettrici, biciclette e le tariffe dei mezzi pubblici.

Oggi annuncio che stiamo espandendo #ULEZ a tutta Londra con una mossa che porterà aria più pulita a cinque milioni di londinesi in più. La nostra città è soffocata da un’aria tossica, che ferisce e uccide i londinesi, portando all’asma, alla demenza e persino al cancro

Circa 4.000 londinesi muoiono prematuramente ogni anno a causa dell’esposizione a lungo termine all’inquinamento atmosferico, con il maggior numero di decessi nei quartieri periferici di Londra. Ecco perché questa espansione è così importante: dobbiamo pulire l’aria per tutti, ha ribadito Khan parlando alla nazione.

Oggigiorno l’inquinamento atmosferico uccide almeno 7 milioni di persone in tutto il mondo in un anno secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Questa forma di inquinamento è collegata al cancro ai polmoni nei non fumatori e ha effetti collaterali gravissimi persino nei feti nel grembo materno. Un recente studio shock ha rilevato particelle di carbone nel cordone ombelicale.

Per questo motivo il sindaco di Londra Sadiq Khan vuole cambiare aria in città. Non sono mancati tuttavia i dissensi da parte dei cittadini. In molti lamentano la scarsa efficienza dei trasporti pubblici e dei collegamenti in alcune aree della capitale.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok |   Youtube

Fonte: London Gov.uk

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook