Il Mar Menor si sta trasformando in una brodaglia calda ricca di pesci morti, a causa dell’invasione delle alghe

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Aumento delle temperature, proliferazione delle alghe e ipossia stanno minacciando la sopravvivenza dei pesci che vivono nella laguna

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

Il Mar Menor è una caratteristica laguna costiera della regione di Murcia, in Spagna, separata dal Mar Mediterraneo da una sottile striscia di terra. Vi abbiamo già parlato di questo specchio d’acqua, dove la scorsa estate migliaia di pesci e animali marini sono morti a causa degli sversamenti chimici illegali provenienti dai campi coltivati.

Ora il Mar Menor vive una nuova emergenza ecologica, alla quale il Comitato di sorveglianza della regione sta provando a porre riparo: la sopravvivenza di centinaia di pesci è a rischio a causa dell’eutrofizzazione, ovvero una condizione in cui l’acqua della laguna sovrabbonda di nitrati e fosfati. L’eutrofizzazione provoca un abbassamento dei livelli di ossigeno all’interno dell’acqua (ipossia), risultante dalla putrefazione di alcune specie di alghe chiamate capelli d’angelo, che proliferano proprio in acque ricche di nitrati.

Nel solo mese di aprile sono state raccolte più di 2.400 tonnellate di alghe infestanti, e anche la temperatura dell’acqua (18°C) desta preoccupazione negli scienziati, poiché si prevede un’estate infuocata per tutta la laguna, fra l’infestazione di alghe e temperature che supereranno i 30°C.

Insomma, una situazione grave che mette in pericolo l’intero ecosistema della laguna e che ha messo in allarme anche il Ministero dell’Ambiente. La soluzione proposta, che potrebbe dimostrare efficacia nel breve periodo, sarebbe quella di “iniettare” sacche di ossigeno nell’acqua – una soluzione tampone, certo, che non risolverà il problema.

Il processo di ossigenazione dell’acqua lagunare dovrebbe avvenire con l’introduzione di micro-bolle d’aria attraverso dei tubi. Per ora è previsto un esperimento pilota: si studieranno gli effetti di questa manovra in una piccola area della laguna, prima di estendere eventualmente il trattamento a regioni più vaste dell’ecosistema lagunare.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonti: Murcia Today / SOS Mar Menor

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook