Ecco come le famiglie inglesi stanno risparmiando ben 22 sterline al mese sulle loro bollette con queste piccole accortezze (che puoi fare anche tu)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ecco qualche consiglio (mai troppo scontato) per risparmiare concretamente energia elettrica in casa e ricevere bollette meno salate a fine mese

Si parla tanto di crisi dell’energia e aumento dei costi in bolletta, ma cosa possiamo fare concretamente per ridurre i consumi e risparmiare qualche euro a fine mese? Le famiglie britanniche, alle prese come noi con il caro bolletta, ci forniscono alcuni suggerimenti utili che possono apportare un risparmio mensile fino a 22 sterline (circa 26 euro).

È quanto rivelato da un sondaggio che dimostra come, per la prima volta, quest’anno sempre più inglesi si stiano impegnando consapevolmente per ridurre almeno un po’ i propri consumi di energia elettrica e per risparmiare un po’ di sterline sul bilancio mensile. Ecco qualche consiglio per ridurre i propri consumi energetici che possiamo trarre dai risultati del sondaggio inglese:

  1. Installare un contatore di ultima generazione per monitorare il nostro consumo energetico in casa: sapere dove va a finire la corrente elettrica che poi dovremo pagare è il primo modo per capire i nostri errori e imparare a risparmiare.
  2. Installare un soffione doccia efficiente: si pensi che un quinto della bolletta di una famiglia media viene impiegato per riscaldare l’acqua se si possiede uno scaldabagno a energia elettrica.
  3. Tenere d’occhio le guarnizioni di frigorifero, forno e freezer, in modo da ridurre al minimo le dispersioni di freddo o di calore.
  4. Impostare un timer di spegnimento automatico ai condizionatori, quando questi sono tenuti accesi durante la notte: ciò arginerà i consumi notturni di energia.
  5. Limitare l’utilizzo dell’asciugatrice: questo è un elettrodomestico molto energivoro, che quindi ha un notevole impatto sulla bolletta. Ora che fa caldo e che non piove, perché non lasciare asciugare il bucato all’aria aperta? (Leggi anche: Se hai l’asciugatrice in casa, segui questi “trucchetti” per risparmiare energia e soldi)
  6. Lasciare asciugare i capelli al sole: come l’asciugatrice per il bucato, anche l’asciugacapelli è un elettrodomestico che consuma molta energia elettrica (anche se viene utilizzato per meno tempo). Approfittiamo anche in questo caso della bella stagione per lasciare asciugare naturalmente i capelli dopo lo shampoo. Attenzione anche a ferri arricciacapelli e piastre: anche questi accessori sono molto energivori – meglio farne a meno se si vuole risparmiare energia.
  7. Spegnere le luci inutilizzate: consiglio un po’ ovvio che però fa sempre bene ribadire. In questo caso ci riferiamo anche ai led che segnalano lo stand-by di PC, televisori e altri oggetti tecnologici perennemente attaccati alla corrente: possono sembrare lucette piccole e poco energivore, ma se si pensa che sono tenute accese sempre e che la loro presenza si accumula all’interno dell’appartamento, i consumi sono piuttosto elevati (Leggi anche: Caro bollette: sai quanto potresti risparmiare staccando caricabatterie dalle prese e standby, “vampiri” degli elettrodomestici?)
  8. Togliere dalla presa ciò che non ci serve: che sia un piccolo elettrodomestico della cucina o un accessorio tecnologico, non appena abbiamo finito di utilizzarlo (o si sarà caricato completamente) stacchiamolo dalla presa – altrimenti continuerà ad assorbire energia facendo lievitare il costo della nostra bolletta a fine mese.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: The Indipendent

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook